Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Gli scienziati affermano che gli squali usano il campo magnetico terrestre come sistema GPS

Gli scienziati hanno scoperto che gli squali usano il campo magnetico terrestre come una sorta di sistema di posizionamento globale naturale (GPS) per navigare in viaggi che li portano a lunghe distanze attraverso gli oceani del mondo.

I ricercatori hanno affermato che i loro esperimenti di laboratorio marino con piccole specie di squali confermano la speculazione di vecchia data secondo cui gli squali stanno utilizzando i campi magnetici come ausili per la navigazione, un comportamento osservato in altri animali marini come le tartarughe marine.

Il loro studio, pubblicato questo mese sulla rivista Biologia attualeFa anche luce sul motivo per cui gli squali sono in grado di attraversare i mari e trovare una via di ritorno per nutrirsi, riprodursi e partorire, ha affermato lo specialista della politica marina Brian Keeler, uno degli autori dello studio.

L’esperto di politica marittima Brian Keeler detiene una testa di squalo sul fiume North Edesto nella Carolina del Sud, negli Stati Uniti, settembre 2015. / AP

L’esperto di politica marittima Brian Keeler detiene una testa di squalo sul fiume North Edesto nella Carolina del Sud, negli Stati Uniti, settembre 2015. / AP

“Sappiamo che gli squali possono rispondere ai campi magnetici”, ha detto Keeler. “Non sapevamo che l’hanno scoperto per usarlo come aiuto alla navigazione … Ci sono squali che possono percorrere 20.000 chilometri e finire nello stesso posto”.

La questione di come gli squali migrano su lunghe distanze ha stuzzicato l’interesse dei ricercatori per anni. Gli squali compiono i loro viaggi in mare aperto quando incontrano alcune caratteristiche fisiche come le barriere coralline che possono fungere da punti di riferimento.

READ  Lancio di SpaceX Crew-2: ora di inizio, trasmissione in diretta e come guardare il volo

In cerca di risposte, gli scienziati della Florida State University hanno deciso di studiare lo squalo testa, un tipo di squalo martello che vive sulle coste americane e ritorna negli stessi estuari ogni anno.

I ricercatori hanno esposto 20 teste ossee a condizioni magnetiche che imitano luoghi a centinaia di chilometri da dove hanno cacciato, al largo della Florida. Gli scienziati hanno scoperto che gli squali hanno iniziato a nuotare verso nord quando i segnali magnetici hanno fatto pensare loro di trovarsi a sud di dove avrebbero dovuto essere.

Questa scoperta è convincente, ha affermato Robert Otter, scienziato senior emerito presso il Mote Marine Laboratory & Aquarium, che non è stato coinvolto nello studio.

Huetter ha affermato che sono necessari ulteriori studi per scoprire come gli squali utilizzano i campi magnetici per determinare la loro posizione e se gli squali migratori di grandi dimensioni a lunga distanza utilizzano un sistema simile per trovare la loro strada.

“La domanda è sempre stata: anche se gli squali sono sensibili all’orientamento magnetico, usano questo significato per navigare negli oceani e come? Questi autori hanno fatto dei progressi per sbarazzarsi di questa domanda”, ha detto.

Keeler ha detto che lo studio potrebbe aiutare a informare la gestione delle specie di squali, che sono in declino. Lo studio di quest’anno lo ha scoperto Abbondanza mondiale di squali oceanici e razze È diminuito di oltre il 70% tra il 1970 e il 2018.

I ricercatori affermano che la dipendenza di Bonethead dal campo magnetico terrestre potrebbe essere condivisa da altri tipi di squali, come i grandi squali bianchi, che fanno viaggi attraverso l’oceano. È improbabile che gli squali sviluppino una suscettibilità magnetica, ha detto Keeler, e che altri squali no.

READ  Uno sciame di robot è riuscito a scavare una città sotterranea su Marte

Fonte (i): AP