Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Giocatori di Carlos all’estero durante l’era Covid (3/8): Kislandi rifiuta l’offerta italiana del T1.

All’età di 17 anni, Marvin Kislandi aveva già spruzzato il T1 belga con il Futsal con tutta la sua classe. A quel tempo, il giovane Carollo dovette accontentarsi di Mousecron per permettere al suo talento di esplodere. Ricordiamo un incontro in cui tutti a sinistra hanno potuto essere d’accordo. In questo senso ha catturato l’attenzione del leader della squadra di futsal Aldo Troyani. La prossima generazione di futsal belga ha ora un volto.

In Carlos, il giovane ha fatto progressi, nonostante abbia avuto il tempo di cambiare. Ha accumulato minuti di gioco e ha vinto la squadra. Sotto Ziko, in particolare, ha assunto un’altra dimensione. La sua relazione con Omar Rahu è terribile. Ancora maturo, il figlio di Joseph non esitò a cogliere l’occasione. I suoi missili con il suo forte piede sinistro raramente mancavano quel segno. Anche in Nazionale ha preso più spazio.

Gli esperti ei suoi colleghi non pensano male. Tre volte, è stato selezionato come la migliore speranza nel futsal belga. Ma non era abbastanza per soddisfarlo. Il suo obiettivo: “Un posto nella Scarpa d’Oro Top 10.”

Marvin Kislandi, che è stato incoronato con il primo titolo di campionato belga ed era stato bandito dalle attività legate a Covit-19, ha dovuto accontentarsi. Per continuare i suoi progressi, è stato costretto ad accontentarsi. Il giovane è poi entrato a far parte della serie italiana A2, l’equivalente di D2, mentre è stato in grado di avanzare nel mainstream …

“Potrei aver firmato il T1”, 21 anni, è d’accordo oggi. “Ma ho dato la mia parola a Bernarda, soprattutto tramite l’ex portiere di Charlie Roy Aldo Redivo. La società ha guardato il mio profilo e lui voleva stare con me. Oltre a sapere che il tecnico si fida di te, la proposta del club è valida. È un opportunità per me di migliorare la mia situazione “.

READ  La dose di 29 milioni di AstraZeneca trovata in Italia, Bruxelles chiede spiegazioni

Con l’obiettivo dei playoff, il club è attualmente tra i primi 6 del campionato. Secondo Marvin Kislandi, questo è un nuovo parco giochi.

“Sono molto felice di poter firmare lì. La serie A2 è una buona posizione. È completamente diversa dal Belgio. Il gioco si basa su meno tecnologia e tattica, soprattutto difensiva. Qui, tutte le squadre sono uguali. Quando sono arrivato , il club era al nono posto. Questo è lo scopo. Per questo, dobbiamo finire i primi 6 posti. Ora il club è nella macchina giusta “.



Nei progetti di coaching, Marvin Kislandi porta sicuramente di più oltre la sua giovinezza. In Italia, tranne che per un incontro speciale, tutto va bene per lui …


“Durante una partita, l’arbitro ha rifiutato di farmi scendere in campo con gli occhiali. Tuttavia, sia in Belgio che negli spettacoli internazionali, li ho indossati per anni ad ogni incontro. Infine, la società si è lamentata. Siamo riusciti a trovare una soluzione. che potevo evolvermi con i miei occhiali. Dovevo dimostrare che si trattava di un dispositivo di gioco. La parte divertente? Sono stato costretto a giocare una partita senza le mie cavalcature, ho colpito! “


In Italia, al centro di un villaggio di 13mila abitanti, il giovane ha trovato Bernarda. “È vicino a Madeira nel sud. È vicino al mare. È un piccolo villaggio. Il posto è a una decina di minuti. Giochiamo il sabato pomeriggio. Abbiamo l’opportunità di andare in treno sette volte a settimana. C’è molto di eccitazione, anche una certa eccitazione, per una partita qui. Vivo con un altro giocatore, un francese. Siamo in una casa. Mio padre è venuto a trovarmi qualche anno fa. giovanissima età, i suoi genitori e la sua compagna.Non è stato facile tutti i giorni.Ma è stata un’esperienza di pochi mesi che devo sfruttare questa opportunità.È una scelta di gioco.Non posso perdere l’occasione di esplorare all’estero.Ho tutte le sostegno dei miei parenti e amici “.

READ  Giro de Italia 2021: Anteprima Livello 18



I suoi sogni attraversano l’Italia … o la Spagna

Marvin Kislandi sogna di vivere al massimo livello della sua passione. ” Onestamente, io, come ogni giocatore, voglio scoprire appieno il mio potenziale. Voglio ottenere la posizione migliore. In Italia o in Spagna, questi sono i migliori campionati di qualità. Ecco, è un progetto di pochi mesi. Solo un anno può essere complicato. O il mio amico dovrebbe stare con me per molto tempo. “


Come Omar Rahu, che ha avuto la meglio nella serie San Cusep in the Air, quel giovane può contare sui suoi adulti per promuoverlo. “Parliamo e parliamo della nostra esperienza. Ho avuto di nuovo Omar qualche giorno fa. Parliamo spesso. Ho anche buoni contatti con Leo. Da parte mia, mi concentro sul mio gioco. Cerco di fare il mio posto il più possibile. fare Charlroy. “