Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Gaza: proteste contro la marcia di estrema destra israeliana attraverso Gerusalemme | Notizie di Gaza

Centinaia di persone hanno manifestato nell’enclave assediata contro la cosiddetta “Marcia delle bandiere” che si svolge nella Gerusalemme est occupata.

Centinaia di palestinesi nella Striscia di Gaza assediata hanno protestato contro una marcia “provocatoria” dei nazionalisti israeliani di estrema destra attraverso Gerusalemme est occupata.

La cosiddetta “Marcia delle bandiere” di martedì, che segna l’anniversario dell’occupazione israeliana della parte orientale della città nel 1967, è avvenuta in un momento in cui le tensioni rimangono alte a causa dello sfollamento forzato israeliano delle famiglie palestinesi dal quartiere di Sheikh Jarrah .

La marcia è stata una prova del fragile nuovo governo israeliano e della tregua traballante che ha posto fine all’offensiva di 11 giorni di Israele a Gaza il mese scorso che ha ucciso 256 palestinesi, tra cui 66 bambini. Almeno 13 persone in Israele, tra cui due bambini, sono state uccise da razzi lanciati da gruppi armati palestinesi a Gaza.

Prima della marcia, la polizia israeliana ha espulso con la forza dozzine di palestinesi da Bab al-Amud nella Città Vecchia. Almeno 17 palestinesi sono stati arrestati e altri 33 sono rimasti feriti a causa del lancio di granate stordenti da parte della polizia israeliana nelle vicinanze di Bab al-Amud.

Centinaia di ebrei ultranazionalisti che hanno partecipato alla marcia sono stati ascoltati cantare “Morte agli arabi” in ebraico. E in un altro canto anti-palestinese, hanno gridato: “Spero che il tuo villaggio bruci”.

I palestinesi dicono che questi canti vengono ascoltati ogni anno durante la marcia.

A Gaza City, alcuni manifestanti hanno bruciato le foto dell’ex primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e del suo ultimo successore, Naftali Bennett, mentre membri di varie fazioni palestinesi hanno tenuto discorsi.

READ  La presa del potere di 12 anni del primo ministro israeliano Netanyahu termina domenica

“I manifestanti hanno marciato attraverso le aree che sono state brutalmente bombardate durante l’ultima guerra”, ha detto Youmna al-Sayed, corrispondente di Al-Jazeera da Gaza.

Ismail Radwan, un funzionario di Hamas, il movimento che gestisce la Striscia, ha affermato che la marcia di Gerusalemme “ha sollevato i sentimenti del nostro popolo palestinese”.

“Riteniamo l’occupazione sionista pienamente responsabile delle conseguenze dei suoi crimini”, ha detto Radwan. “Sono aperte tutte le opzioni per rispondere ai crimini dell’occupazione”, ha aggiunto.

Hamas sta guadagnando popolarità

Anche le fazioni palestinesi nella Cisgiordania occupata hanno chiesto un “Giorno della rabbia” contro la marcia. Nell’ultimo mese, la repressione israeliana dei manifestanti sul Monte del Tempio ha ferito centinaia di palestinesi.

“Questa è una provocazione per il nostro popolo e un’aggressione contro la nostra santità”, ha detto lunedì il primo ministro palestinese Muhammad Shtayyeh a proposito della marcia.

Nel frattempo, un nuovo sondaggio d’opinione pubblicato martedì ha mostrato un aumento significativo del sostegno palestinese ad Hamas sulla scia della guerra del mese scorso a Gaza.

Il sondaggio scientifico condotto dal Centro palestinese per la politica e la ricerca sui sondaggi ha anche riscontrato un calo del sostegno al presidente dell’Autorità palestinese Mahmoud Abbas, che è visto a livello internazionale come un partner per rilanciare il processo di pace da tempo in stallo.

Il sondaggio ha rilevato che il 53 per cento dei palestinesi ritiene che Hamas “sia il più degno di rappresentare e guidare il popolo palestinese”, mentre solo il 14 per cento preferisce il partito Fatah di Abbas.

Il sondaggio ha anche rilevato che il 77% dei palestinesi ritiene che Hamas sia emerso vittorioso, con molti che affermano di aver combattuto la guerra per difendere Gerusalemme e i suoi luoghi santi, piuttosto che come parte di un conflitto interno con il movimento Fatah di Abbas.

READ  La Marina degli Stati Uniti accusa un marinaio un anno dopo che l'incendio ha distrutto la nave da guerra all'ancora

Gli organizzatori del sondaggio hanno condotto sondaggi faccia a faccia con 1.200 palestinesi nella Cisgiordania occupata e nella Striscia di Gaza la scorsa settimana, con un margine di errore di 3 punti percentuali.