Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Francesco Toldo: Heroes Impossible DL Italy – FC International Milano

Il ruolo di un portiere di riserva è, forse, un compito ingrato: allenarsi per tutta la settimana, sapendo che quasi sicuramente passerai la partita emarginata. Quando si presenta un’opportunità, spesso è causata dalla sfortuna degli altri. Ma soprattutto, la sfortuna di alcuni è la sfortuna di altri. Prima di Euro 2000, Francesco Toldo aveva le sue migliori possibilità.

Prima della partita era impensabile che nelle posizioni di Assuri ci fosse qualcuno che non fosse Gianluigi Buffon. Pochi giorni prima dell’inizio del match contro la Turchia, nell’ultima partita contro la Norvegia, Buffon si è rotto un dito ed è stato escluso dalla campagna. Perché Angelo Percy ha già rifiutato l’alternativa, Toldo è posto nella luce. Le sue circostanze erano diverse poche settimane fa. Sarà la terza scelta per l’allenatore e portiere italiano Dino Sof Toldo, che giocherà in Euro 2000 o meno. Questa non è la prima volta. Toldo non era sicuro.

A Milano non si sono mai fidati di me. Mi prestarono a Verona, Trento e Ravenna prima che intervenisse la Fiorentina. Non ho mai avuto la possibilità di dimostrare quello che sapevo fare, ma ho avuto questa opportunità a Pierrentina.

Nei suoi tre anni milanesi non ha mai fatto la sua comparsa, ma con La Viola si è affermato come uno dei migliori blocker italiani della sua generazione. Nonostante ciò, la promozione di Toldo in campo assiro nel 2000 ha deluso molti. Anche Christian Vieira è stato escluso dal concorso e, per la maggior parte, non è stato considerato dalla maggioranza italiana. Ma, in generale, hanno superato tutte le contraddizioni sul grande palcoscenico.

Tre vittorie in tre partite del girone hanno rafforzato la fiducia. Tuttavia, il livello del consiglio di Toldo era tutt’altro che fluido e trasparente. Nella prima partita contro la Turchia, il magnifico calcio di Antonio Conte è stato ricordato quando il portiere della Piorentina ha commesso un errore. Non è riuscito a fermare un gol del futuro compagno di squadra dell’Inter Okan Brooke. Toldo è stato salvato da Filippo Inzaki ai rigori (2-1). La partita successiva fu contro l’Italia, che ospiterà il Belgio a Bruxelles. Toldo ha effettuato parate consecutive con il punteggio di 1-0, che si è rivelato importante. Il buon impegno di Stefano Fiore ha messo l’Italia nelle prime otto squadre qualificate. Nell’ultima partita del girone, l’Italia è stata la seconda squadra a formare una forte squadra svedese. Toldo ha dimostrato ancora una volta la differenza. Ha prodotto diversi risparmi di qualità per fermare gli scatti di Freddie Lungberg e Henrik Larson. Il gol nel finale di Alessandro del Piero “Schiacciare“(Vittoria per 2-1 con il gol di Del Piero all’88 ° posto, ndr).

READ  Giulio Manzoni e Ocio Italia: "L'anima degli innovatori"

L’Italia ha affrontato la Romania nei quarti di finale. Dopo essere andato 2-0 nell’intervallo, Assouri ha affrontato più pressione nonostante sia stato eliminato da Giorgi Hockey nella sua ultima partita per il paese. Toltro ha costretto Adrian a fermare la perla e, tra le altre cose, a proteggere un foglio bianco. Tuttavia, molti credevano che la corsa italiana stesse volgendo al termine. Una semifinale contro l’Olanda, che ha battuto la Francia nella fase a gironi ad Amsterdam, è stata vista come una cosa diversa dagli uomini di Sophie. Ma questo dovrebbe essere il momento migliore per Toldo. I portieri spesso brillano quando la loro squadra torna al muro. Raramente però una squadra sulla difensiva per 120 minuti, molto raramente. Ma in realtà, gli olandesi hanno dominato l’Italia. Dennis Perkomb ha attaccato questo palo prima che Gianluca Sambrotta venisse espulso per due cartellini gialli consecutivi. Quattro minuti dopo, Patrick Cluvert ha ricevuto un rigore discutibile, ma Toyo ha creato un interessante risparmio per contrastare il tentativo di Frank di Boer. La seconda penalità è seguita, ma in questo caso, Cluvert ha sparato solo per vedere il suo tentativo di risposta per posta. Toldo è stato davvero sconfitto, ma con il progredire della partita è stato abbastanza forte da fermare gli sforzi di Giovanni von Frankhorst, Mark Overmars e il sostituto Clarence Seedorf. Quasi cinque anni dopo il suo debutto in Croazia (8 ottobre 1995, 1-1 contro la Croazia, ndr), Toldo giocava come fortunato 13 ° nazionale italiano. In 13 partite, Toldo ha subito solo sei gol, un risultato notevole. Quando l’arbitro Marcus Merck ha fischiato alla fine dei tempi supplementari, D.C.Oldo ha già fatto miracoli per mantenere l’Italia in lizza. Ora, ai calci di rigore, ha la possibilità di diventare un giocatore nazionale. Il primo calcio è stato un gol del primo tempo quando Toldo de Boer ha parato il tiro. Toldo non ha dovuto fare nulla quando è esploso il timbro del lavoro. L’Italia è stata quasi impeccabile con la caduta dell’Olanda, caratterizzata dal notevole Guccio di Francesco Totti. Man mano che Paul Boswelt progrediva, ha dovuto segnare per mantenere i suoi compagni di squadra nelle loro partite. Ma ancora Toldo siglò un’altra vittoria e si difese adeguatamente.

Pernottamento, spuntino italiano Toldo. Ma non si sa mai. Quando ha ricevuto il premio Man of the Match, gli è stato chiesto degli exploit che ha fatto durante le varie sparatorie:

Non so come ho fermato queste scene“,

Ha risposto, lasciando il palco. Le sue imprese hanno scatenato uno scontro a Rotterdam contro la Francia, che ha eliminato Assuri dalla Coppa del Mondo due anni fa. A differenza della prestazione contro l’Olanda, l’Italia ha superato i campioni del mondo ed è stata guidata da Marco Delvecio. Toldo non ha fatto nulla fino al 94 ‘quando il sostituto Sylvain Wildord ha infilato la palla sotto il portiere assiro. L’Italia è stata devastata. A sette minuti dai calci di rigore, David Tresquet ha spezzato il cuore degli italiani segnando un gol d’oro. Ancora una volta, Toldo è stato colpito da vicino e non è stato possibile fare nulla. Il sogno dell’Italia si è avverato quando la Francia ha celebrato vittorie consecutive nei principali tornei.

Dopo le sue gesta eroiche e la porta inviolata, Toldo è stato giustamente chiamato per la squadra del torneo. Ma lui ei suoi compagni hanno mancato il prezzo finale.

READ  Foss esce dal forte Giro d'Italia per vincere il titolo a cronometro norvegese

Toldo_Maderasi.Thump.Jep.

Avanti veloce di sei anni e quando l’Italia ha concluso un’attesa di 24 anni per un titolo internazionale, un altro eroe impossibile ha rubato la scena.

La sicurezza dell’Italia in Germania nel 2006 è stata fondamentale. Il capitano Fabio Cannavaro ha messo in scena una prestazione eccezionale e ha vinto il Pallone d’Oro. Fabio Grosso ha catturato i titoli dei giornali per il suo drammatico gol in semifinale contro la Germania e un rigore in finale. Ma nell’ultima partita del girone contro la Repubblica Ceca, l’Italia era alle corde, sbalordita.

Non sicuro del suo posto negli ottavi, la squadra di Marcelo Lippi ha subito un duro colpo. L’elegante Alessandro Nesta ha subito più e più volte un infortunio al tendine del ginocchio, che lo escluderebbe dal resto della competizione. Man mano che Marco Madrasi progrediva, i fan collettivamente di Assuri hanno preso un respiro profondo, ma le loro paure erano infondate. Sì, Madrasi ha timbrato la qualificazione dell’Italia contro la Repubblica Ceca, ma è stato successivamente mandato duramente contro l’Australia Dopo un incidente, ha giudicato male il proprio giocatore. Il difensore dell’Inter è tornato con il compagno di squadra Cannavaro contro la Germania in semifinale mentre l’Italia affrontava uno spareggio per raggiungere la finale di Berlino. L’Italia ha affrontato di nuovo la Francia in una grande finale. In una partita serrata e tattica, Madrasi sarà protagonista di questa giocata. Ha ingannato Florent Malouda per il rigore anticipato della Francia e ha rapidamente pareggiato con un titolo superbo. Il più delle volte, era al centro di una formazione con Zinedine Zidane, che ha visto l’icona francese ritirarsi dal calcio con il suo famigerato titolo. Con l’Italia quattro volte campione del mondo, Madrasi è stato in grado di prendere la sua sessione di rigori. Come Toldo, Madras ha trasformato la sfortuna di qualcun altro nel fulcro di una campagna assira di successo.

READ  Giro de Italia: Echelon, la pioggia sconvolge i velocisti nella 5a tappa

Toldo e Madrasi divennero poi compagni di squadra dell’Inter. Dopo l’arrivo di Julio Caesar nel 2005, Toldo ha suonato un secondo violino con il brasiliano, ma era più felice che ritirarsi e andarsene. Nel maggio 2010 si è ritirato dalla competizione. Mentre Madras piangeva con Jose Mourinho per le strade di Madrid, Toldo è stato sullo sfondo per gran parte della sua carriera: era l’alternativa alle fasi finali dello storico trio dell’Inter. Toldo aveva indubbiamente più talento delle sue 28 presenze in nazionale, tuttavia si è trovato nel posto sbagliato nel momento sbagliato con il famoso look di Buffon.

Eppure un’estate del 2000 Toldo era decisamente al posto giusto al momento giusto. Sei anni dopo, come a Madras, ha approfittato della sua opportunità.

Questo testo è una traduzione di “Francesco Toldo: The Impossible Hero of Italy” di Richard Hinman pubblicato su Gentlemanltra il 20 aprile 2017.