Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Forza di polizia di Hong Kong per impedire la commemorazione di Tiananmen | Notizie sui diritti civili

Migliaia di poliziotti sono stati dispiegati a Hong Kong venerdì e l’organizzatore della veglia annuale vietata nel territorio è stato arrestato per la repressione di Piazza Tiananmen in Cina, poiché le autorità hanno cercato di impedire alle persone di radunarsi per commemorare qualsiasi tipo di evento del 1989.

Hong Kong di solito tiene una veglia di massa per ricordare i morti quando i soldati hanno fatto irruzione in una piazza piena di manifestanti che chiedevano democrazia, ma la polizia ha vietato gli eventi negli ultimi due anni e ha incolpato la pandemia di coronavirus.

Quest’anno è il primo del suo genere da quando la Cina ha imposto una legislazione sulla sicurezza nazionale a Hong Kong che punisce con l’ergastolo tutto ciò che Pechino considera sovversione, separatismo, “terrorismo” o complicità con forze straniere.

La polizia non ha detto se commemorare la repressione, che è stata quasi completamente cancellata dalla storia sulla terraferma, violerebbe la legge, ma in una dichiarazione giovedì scorso ha affermato che qualsiasi riunione rappresentava “minacce significative per la salute pubblica e la vita” e ha avvertito che potrebbero faccia I partecipanti a “raduni non autorizzati” ricevono fino a cinque anni di carcere.

“La polizia dispiegherà manodopera sufficiente nelle località interessate quel giorno e adotterà misure ferme per far rispettare la legge, compreso l’esecuzione di arresti”, ha affermato la polizia.

L’emittente pubblica RTHK, citando fonti anonime, ha riferito che circa 7.000 agenti condurranno operazioni di arresto e perquisizione durante il giorno.

Lo screenshot di questo video catturato dalle riprese televisive dell’AFP mostra Zhao Hang-tung (a sinistra), leader dell’Alleanza di Hong Kong a sostegno dei movimenti democratici nazionali in Cina e un avvocato, portato via da agenti di polizia in borghese dopo il loro arresto a Hong Kong il l’anniversario della micidiale repressione di Tiananmen in Cina. Pechino [Xinqi Su/ AFP]

Hong Kong si è assicurata promesse di libertà politiche e civili poco conosciute sulla terraferma quando è stata restituita al dominio cinese nel 1997, ma da quando la legge sulla sicurezza nazionale è stata imposta quasi un anno fa, dozzine di attivisti e politici a favore della democrazia, inclusi legislatori eletti dal popolo , sono stati costretti a farlo.È stato arrestato e alcuni sono stati imprigionati. Altri andarono in esilio.

READ  Coronavirus: cosa sta succedendo giovedì in Canada e nel mondo

Zhao Hang-tung, vicepresidente dell’Alleanza di Hong Kong a sostegno dei movimenti democratici nazionali in Cina, che organizza la veglia annuale, è stata arrestata venerdì mattina da agenti in borghese fuori dal suo ufficio in centro.

Una fonte della polizia ha detto all’AFP che Zhao è detenuto ai sensi della Sezione 17A del Public Order Act, che copre la pubblicità di raduni illegali.

Un 20enne è stato anche arrestato venerdì mattina dopo aver pubblicato post sui social media che secondo la polizia sono stati trovati per “pubblicizzare o pubblicizzare un incontro pubblico proibito dalla polizia”, ​​secondo il quotidiano di Hong Kong. Kong Free Press.

Il capo dell’esecutivo provinciale Carrie Lam non ha commentato i festeggiamenti, dicendo solo che i cittadini dovrebbero rispettare la legge, così come il Partito Comunista, che il mese prossimo celebrerà il suo centenario.

Nel pomeriggio, la polizia ha chiuso parti del Victoria Park, dove di solito si svolgono le veglie. Il parco si trova a poche centinaia di metri dal National Security Bureau di Pechino.

Gli analisti hanno affermato che le autorità sembrano cercare di eliminare qualsiasi forma di commemorazione di Tiananmen nella provincia.

“Tutto ciò dimostra che il governo sta facendo tutto ciò che è in suo potere per impedire alle persone di accendere una candela o di commemorare il 4 giugno”, ha detto ad Al Jazeera Alkan Al-Akkad, ricercatore cinese di Amnesty International. Secondo il diritto internazionale dei diritti umani, non è necessario ottenere il permesso da alcuna autorità per l’assemblea pacifica. Accendere una candela non è un crimine. Il ricordo pacifico di un evento accaduto 32 anni fa non è un crimine”.

READ  Ardern afferma che la crisi climatica è "vita o morte" poiché il rapporto di riferimento della Nuova Zelanda richiede cambiamenti radicali | Nuova Zelanda
Giovedì un gruppo di artisti ha festeggiato l’anniversario [Jerome Favre/EPA]

ricordo sfigato

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha affermato che le proteste di Tiananmen si sono “riflette nella lotta per la democrazia e la libertà a Hong Kong”, osservando che la veglia è stata vietata quest’anno.

“Gli Stati Uniti continueranno a sostenere il popolo cinese nella sua richiesta che il suo governo rispetti i diritti umani universali”, ha affermato Blinken in una nota. “Onoriamo i sacrifici di coloro uccisi 32 anni fa e i coraggiosi attivisti che continuano i loro sforzi oggi di fronte alla continua repressione del governo”, ha aggiunto.

Decine di migliaia di residenti di Hong Kong hanno sfidato il divieto di veglia del 2020, radunandosi nel Victoria Park della città e accendendo candele.

Quest’anno, molti hanno in programma di accendere di nuovo le candele nella loro zona, se è sicuro farlo. Alcune chiese saranno aperte alla preghiera.

L’attivista in carcere Jimmy Sham ha dichiarato sulla sua pagina Facebook che ha intenzione di “accendere una sigaretta alle 20:00”.

Non vediamo la speranza della democrazia e della libertà in un leader, gruppo o partito. Ognuno di noi è la speranza della democrazia e della libertà”.

READ  I vigili del fuoco di Chicago salvano un pappagallo dal bordo dell'edificio per uffici - Notizie dal mondo

L’attivista di spicco Joshua Wong è stato condannato a 10 mesi di carcere il mese scorso dopo essersi dichiarato colpevole di aver partecipato alle veglie lo scorso anno, mentre altri tre hanno ricevuto pene detentive tra i quattro ei sei mesi. Altre venti persone dovrebbero comparire in tribunale l’11 giugno con accuse simili.

L’Alleanza di Hong Kong ha dichiarato che lascerà gli inviti alle persone ad apparire al Victoria Park e non terrà una cerimonia online come nel 2020.

Migliaia di persone di solito riempiono il Victoria Park di Hong Kong per ricordare la campagna di Piazza Tiananmen e sostenere la democrazia in Cina [File: Tyrone Siu/Reuters]

Il suo capo, Lee Cheok Yan, è in prigione per raccolta illegale.

Mercoledì, il Museo del 4 giugno di Hong Kong ha dichiarato che sarebbe stato temporaneamente chiuso a causa di un’indagine per verificare se avesse una licenza per il luogo di intrattenimento pubblico.

La commemorazione di Tiananmen è stata vietata in Cina e la regione semi-autonoma di Macao ha vietato le attività il 4 giugno.

Sull’isola democratica di Taiwan, sarà allestito un padiglione commemorativo in Liberty Square a Taipei, dove le persone potranno deporre fiori rispettando le regole di distanziamento sociale. Nella confezione sarà anche preparato un diodo a emissione luminosa o un apparecchio a LED per 64 LED.

La Cina non ha mai fornito un resoconto completo di ciò che è accaduto nel 1989. Il bilancio delle vittime che i funzionari hanno annunciato giorni dopo è stato di circa 300, per lo più soldati, ma gruppi per i diritti umani e testimoni oculari affermano che migliaia di persone potrebbero essere state uccise.