Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Finora solo il 13% degli utenti iOS globali consente alle app di monitorare: rapporto

Nuova Delhi: Dopo che Apple ha introdotto uno strumento di trasparenza del tracciamento delle app con l’aggiornamento iOS 14.5 per offrire agli utenti un controllo migliore sulla loro privacy, solo il 13% degli utenti iOS globali ha consentito alle app di tracciare finora.
Secondo i dati raccolti da Flurry Analytics, piattaforma di analisi delle app mobili, solo il 5% circa degli utenti iOS giornalieri negli Stati Uniti consente alle app di monitorare altre app.

Flurry Analytics, di proprietà di Verizon Media, viene utilizzato in oltre 1 milione di app mobili, fornendo informazioni combinate su 2 miliardi di dispositivi mobili al mese.
Finora, le app sono riuscite a fare affidamento sull’ID Apple Advertiser (IDFA) per tracciare gli utenti per scopi di targeting e pubblicitari.
Con il rilascio di iOS 14.5, le app mobili devono ora richiedere agli utenti che hanno eseguito l’aggiornamento a iOS 14.5 l’autorizzazione a raccogliere i dati di tracciamento.
“Con i tassi di abbonamento previsti in calo, si prevede che questo cambiamento creerà sfide per la pubblicità personale e l’attribuzione, interessando l’industria della pubblicità mobile da 189 miliardi di dollari in tutto il mondo”, ha affermato Flurry Analytics in un aggiornamento.
Lo strumento di trasparenza del tracciamento delle applicazioni di Apple richiede che le app ottengano l’autorizzazione dell’utente prima di tracciare i propri dati su app o siti Web di altre società per scopi pubblicitari.
Secondo un altro rapporto all’inizio di questo mese, quasi 10.000 app iOS hanno approvato l’autorizzazione a rispettare l’App Tracking Transparency (ATT) di Apple meno di una settimana dopo che la funzione è stata implementata.
Citando la società di analisi AppFigures, i dati e l’analisi delle app, ha affermato che quasi 10.000 app sull’App Store iOS hanno consentito le richieste di autorizzazione per tracciare l’identificazione dell’utente dei tag sviluppatore (IDFA) in linea con le nuove linee guida di Apple.

READ  Telus Health integra il rilevamento delle cadute di Apple Watch in un nuovo servizio di emergenza