Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Draghi scommette su 261 miliardi di euro per ridisegnare l’economia italiana

Scopri cosa sta guidando l’economia globale e cosa significa per i politici, le aziende e gli investitori, mentre sei con The New Economy Daily. Registrati qui

Il primo ministro Mario Draghi ha solo pochi giorni per perfezionare e finalizzare quello che definisce un progetto “storico” per salvare l’economia italiana dalla pandemia e rimediare alle sue debolezze strutturali, utilizzando 261,1 miliardi di euro (315 miliardi di dollari) di fondi per lo più provenienti dall’Unione Europea.

Molti stanno seguendo il piano. In caso di successo, rovescerebbe le sorti di un’economia fintanto che è stata vista come il potenziale “punto zero” delle principali crisi europee. Il governo stima che i guadagni imprevisti provenienti principalmente da sovvenzioni e prestiti europei aumenteranno la produzione economica di circa il 3,6% entro il 2026

Per la Banca Centrale Europea, che ha sostenuto le obbligazioni italiane attraverso stimoli senza precedenti, ciò potrebbe significare porre fine a quel supporto prima del previsto, secondo Bloomberg Economics.

Draghi ha risposto alla Camera dei Rappresentanti martedì mattina e parlerà al Senato nel pomeriggio, il giorno dopo aver svelato il suo piano. Si prevede che una riunione di gabinetto mercoledì o giovedì dia l’approvazione finale prima che la proposta italiana venga inviata a Bruxelles entro la scadenza del 30 aprile.

Per saperne di più: Draghi dice che il destino dell’Italia è in gioco con il piano di ripresa dell’Unione europea

La Germania e la Francia, i due paesi chiave nella creazione del pacchetto di stimolo, presenteranno congiuntamente i loro piani martedì alle 14:30 ora locale.

Piano gigantesco

Draghi ha fissato la spesa a 261,1 miliardi nell’Unione europea, ovvero il 15,1% del PIL italiano

Fonte: Governo italiano, Bloomberg Economics

Circa il 40% dei finanziamenti italiani sarà assegnato a programmi verdi e il 25% a progetti digitali, con priorità tra cui infrastrutture e treni ad alta velocità.

“La transizione verde deve includere tutti i settori industriali, ed è una priorità interregionale nel nostro piano”, ha detto Draghi martedì, rispondendo alle domande dei legislatori sul piano. “Stiamo investendo in questo ben al di sopra dell’obiettivo UE del 37%”.

Il pacchetto messo in atto da Draghi, l’ex capo della Banca centrale europea a capo di un’ampia coalizione, va ad aggiungersi agli oltre 170 miliardi di euro approvati come stimolo economico dall’inizio della pandemia dello scorso anno.

“Le misure proposte nel piano di spesa hanno lo scopo di aumentare il potenziale di offerta a lungo termine dell’economia”, ha scritto in una nota David Powell, capo economista della zona euro presso Bloomberg Economics. “Il vantaggio dipenderà dall’efficienza con cui viene implementato”.

Debito gigantesco

I problemi per l’Italia includono il suo enorme debito, che salirà a quasi il 160% della produzione economica a causa della spesa extra. Il debito rappresenta una minaccia a lungo termine per il paese, così come per l’Unione europea, e molti economisti concordano sul fatto che l’unica soluzione a questo punto è cercare di uscirne. Non è un compito facile per un’economia che ha perso il 9% lo scorso anno.

Al momento l’Italia è protetta anche dall’acquisto di obbligazioni della BCE che rendono gestibile il costo del debito. Una forte ripresa in Italia dovrebbe ridurre i rischi quando la Banca Centrale Europea terminerà i suoi acquisti di asset.

“La crescita sostenuta di oltre l’1% all’anno dopo il Covid-19 sembra molto ottimista”, ha scritto in un rapporto Dennis Shane di Scope Ratings. “Ci aspettiamo che il rapporto debito / PIL italiano rimanga su un percorso al rialzo a lungo termine”.

READ  Roundup Italia: investimento di Inarcassa al di sotto del target 3% | notizia