Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Dopo l’incidente di 6° livello, Bozovio è stato costretto a lasciare il Giro d’Italia

Continua la squadra Asos‘(www.TeamQhubeka.com) Il leader della classifica generale Dominico Bozovio è costretto a dimettersi dal 104questo Giro d’Italia dopo due cadute sul sesto binario da Grote de Frossi ad Ascoli Piceno.

Il 38enne è caduto due volte nel primo chilometro della gara, era in condizioni molto bagnate, ma ha lottato come Ascoli Piceno fino al traguardo.

Al termine è andato immediatamente dal medico del nostro team e ha fatto un esame radiografico del braccio e delle costole interessati, che non hanno mostrato segni di frattura. Dopo un’intensa notte di cure, venerdì mattina è stata condotta un’ulteriore valutazione, dove si è ipotizzato che non si potesse procedere in sicurezza.

Pozovivo lanciato nel 2021 Gara Rosa Per 15questo Time, dopo il suo 11° con le sue ambizioniquesto Mettere il traguardo generale sul 2020, ha iniziato in stile blister con una straordinaria cronometro di avvio a Torino.

Nel 2019, Bozovio ha subito gravi lesioni in un incidente automobilistico, che probabilmente avrebbe posto fine alla sua vita in quel momento, prima di riprendersi in piena forma fisica e unirsi alla squadra nel gennaio 2020.

Domenico Posovivo

Sono molto triste di lasciare Zero perché la mia forma era così buona e la squadra stava realizzando un grande Zero. È stato molto difficile arrendersi, ma il mio braccio sinistro, il gomito, era in una posizione in cui non potevo assolutamente essere su una moto, quindi ho dovuto prendere questa decisione.

Ieri ho avuto qualche ora in più per finire la tappa e vedere le conseguenze dell’incidente. Sul palco ho avuto grossi problemi a stare in sella, quindi mi aspettavo un miracolo di notte, ma non è successo.

Sarà molto difficile vedere altre corse e altre posizioni di montagna nei prossimi giorni, ma penso che sarò impegnato a cercare di recuperare molto velocemente, che è già una grande motivazione per tornare.

Gabriel Misaglia – Direttore Sportivo

READ  Ricette cocktail estivi dal nord Italia

Questa non è una buona notizia per la squadra e sono molto deluso da Dominico dopo due incidenti nei primi 10 km. Ma allo stesso tempo sappiamo che questo fa parte del nostro lavoro, quindi la nostra strategia cambierà nelle prossime fasi, e in questo Zero dobbiamo perseguire altri obiettivi: giorno per giorno.

Quando Dominico ha lasciato la squadra questa mattina gli ho detto di stare calmo e abbiamo fatto del nostro meglio come squadra per tenerlo in gara. Il nostro team medico ha lavorato tutta la notte per dargli la migliore possibilità di iniziare questa mattina, ma alla fine è stato impossibile, quindi vogliamo che si riprenda rapidamente. Sappiamo tutti che è un combattente ed esemplifica lo spirito di questa squadra.

Fornito da APO Team per conto del Team Quebec Asos.

Contatto per i media:
Jean Smith (responsabile della comunicazione)
E-mail: jean@ryder.co.za
Cellulare: +27 63 4701 1710 o +31 625 739 033

Informazioni sul Team Quebec Asos:
Continua la squadra Asos Un team propositivo e ad alte prestazioni che si sforza di vincere sulla piattaforma più grande del mondo, per ispirare fiducia e creare opportunità. Fondato nel 2007, il gruppo è Quebec Asos (Prima CND Pro Cycling) è diventata la prima squadra a guidare una bicicletta africana FIA Licenza World Tour, 2016.

Abbiamo avuto la nostra prima grande vittoria nel 2013, quando Gerald Seiolek vinse la Milano-Sanremo, uno dei cinque monumenti del ciclismo. Abbiamo gareggiato in sei Tour de France e abbiamo 7 vittorie di livello, con Mark Cavendish che indossa l’ambita maglia gialla al Tour de France 2016.

READ  Giro de Italia 2021: Anteprima Livello 18

Siamo un gruppo multiculturale e diversificato con sedi in Sud Africa, Paesi Bassi e Italia. 19 nazioni sono rappresentate nei nostri roster del World Tour e del Continental Feeder Team. Grazie alla nostra attenzione al ciclismo africano, più di 55 ciclisti provenienti da tutto il continente africano hanno avuto l’opportunità di correre sulla scena mondiale fin dall’inizio.

Attraverso il nostro rapporto con la Quebec Charity competiamo per aiutare le persone ad andare avanti con le biciclette. Attraverso il nostro lavoro con il Quebec, abbiamo contribuito alla distribuzione di oltre 30.000 biciclette alle comunità in Sud Africa.

Informazioni su Continua:
Il Quebec è un ente di beneficenza che fa avanzare le persone con le biciclette. Attraverso i nostri programmi le persone guadagnano biciclette e migliorano l’accesso a scuole, cliniche e posti di lavoro.

La bicicletta è uno strumento che permette alle persone di viaggiare più velocemente e di più, e di trasportare di più. Di fronte alla povertà estrema e persistente, le biciclette possono cambiare la vita aiutandole ad affrontare le sfide socio-economiche al livello più elementare, aiutando le persone ad arrivare dove devono andare.

Tutte le immagini allegate al comunicato stampa possono essere utilizzate insieme a questa versione con il rispettivo credito di immagine.

File multimediali

Scarica il logo

Dopo l’incidente di 6° livello, Bozovio è stato costretto a lasciare il Giro d’Italia
Continua Squadra ASSOS

AfricanNews serve i contenuti di APO Group come servizio ai suoi lettori, ma non modifica gli articoli che pubblica.