Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Coronavirus: La Croce Rossa avverte della diffusione dei casi in Asia

Kuala Lumpur, Malesia – La Federazione internazionale della Croce Rossa ha dichiarato mercoledì che i casi di coronavirus si stanno diffondendo in Asia e nel Pacifico con oltre 5,9 milioni di nuove infezioni confermate nelle ultime due settimane, più di tutte le altre regioni messe insieme.

Ha avvertito che l’aumento sta spingendo gli ospedali e i sistemi sanitari sull’orlo del collasso.

Sette delle 10 nazioni del mondo stanno raddoppiando il loro numero più velocemente nell’Asia-Pacifico, ha detto. La Croce Rossa ha affermato in una dichiarazione che il Laos ha impiegato solo 12 giorni per raddoppiare i suoi casi e il numero di infezioni confermate in India è raddoppiato in meno di due mesi a oltre 23 milioni.

Ha detto che il nostro data scientist dell’Università di Oxford ha segnalato più di 5,9 milioni di nuovi casi di COVID-19 in Asia e nel Pacifico durante le due settimane. Si ritiene che le cifre ufficiali nella maggior parte della regione siano sottovalutate.

Alexander Matthew, Direttore della Croce Rossa per la regione Asia-Pacifico, Alexander Matthew, Direttore della Croce Rossa per l’Asia e il Pacifico, ha dichiarato: “COVID-19 si sta diffondendo nella maggior parte dell’Asia, travolgendo ospedali e assistenza sanitaria. Più persone è stata diagnosticata la malattia in Asia nelle ultime due settimane. Rispetto alle Americhe, Europa e Africa messe insieme “, ha detto.

“Al momento, abbiamo bisogno di solidarietà globale per il supporto regionale con più attrezzature mediche, supporto per la prevenzione e accesso urgente ai vaccini”, ha detto.

In un momento in cui sono in corso campagne di vaccinazione nella regione, la Croce Rossa ha affermato che la carenza, l’esitazione e la logistica costosa per raggiungere molte aree della regione lo stanno ostacolando.

READ  Rapporto: Il personale del laboratorio di Wuhan ha cercato cure ospedaliere prima che l'epidemia di COVID-19 fosse rilevata

“Per controllare questa epidemia, abbiamo bisogno di una maggiore cooperazione globale in modo che le risorse salvavita, le attrezzature mediche, i vaccini e il denaro arrivino dove ne hanno bisogno per aiutare le persone più vulnerabili. Siamo al sicuro solo quando tutti sono al sicuro”, afferma il comunicato. .