Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Cerca i sopravvissuti della barca dell’ascensore capovolta

La ricerca dei sopravvissuti da una barca decollo che si è capovolta nel Golfo del Messico si è chiusa e l’attenzione è ora rivolta alla pacificazione dei cari dei cinque morti noti e degli otto dispersi, alla ricerca dei corpi e ad un’indagine minuziosa che potrebbe richiedere a due anni.

Sette giorni dopo che la Seacor Power si è capovolta in acque agitate il 12 aprile mentre viaggiava a circa otto miglia dalla costa della Louisiana, lunedì la Guardia Costiera ha sospeso le operazioni di ricerca e soccorso per le otto persone ancora disperse dalla nave. Infine, la ricerca ha coperto 23.000 chilometri quadrati di acqua al largo della Louisiana.

C’erano 19 persone a bordo. Sei sono stati salvati il ​​primo giorno. Cinque corpi sono stati recuperati dal mare o dalla nave da sommozzatori. Per le famiglie, l’attesa è stata dura per vedere cosa è successo. Molti di loro si sono riuniti due volte al giorno per ricevere aggiornamenti dai funzionari.

La storia continua sotto l’annuncio

Frank Bockell, suo nipote, Lawrence J. Warren: “Ci sentiamo molto fortunati di poterlo portare a casa e speriamo che anche il resto delle famiglie possa portare a casa i propri cari”. Era il quinto corpo a essere tirato fuori dalla nave.

Warren di Terrytown era uno dei tanti lavoratori che vengono a Port Fourchon, il vasto complesso nel sud-est della Louisiana che ospita una vasta gamma di barche, elicotteri e altre attrezzature che servono l’industria petrolifera e del gas nel Golfo del Messico. Da lì, i lavoratori si dirigono verso le piattaforme petrolifere o altri lavori, spesso per settimane.

READ  La Casa Bianca Biden pubblica il primo lotto di registrazioni dei visitatori della Casa Bianca in una rottura con Trump

Il capo della Seacor Marine, che possiede la barca, ha promesso lunedì che avrebbero fatto tutto il possibile per trovare le persone rimanenti. John Gillert ha detto che 17 subacquei erano sul sito, circa a metà della nave a mezzogiorno di lunedì. Gellert ha anche detto che i sommozzatori di una compagnia sotto contratto con Seacor erano sul sito quattro ore dopo il capovolgimento della nave.

“Siamo risoluti nei nostri sforzi per riportare indietro coloro che sono ancora dispersi”, ha detto Gellert. Ma ha aggiunto che gli sforzi dipenderanno dal tempo, non solo in superficie ma anche sotto la superficie. “Le correnti sono molto forti. Questo definirà le finestre di immersione. Quando saremo in grado di immergerci, ci immergeremo costantemente”.

In questa parte della visione del Golfo può anche essere un problema. I sedimenti trasportati dal fiume Mississippi rendono le acque del Golfo nebulose per la maggior parte del tempo. Inoltre, le tempeste possono sollevare un fondo fangoso molto più in profondità rispetto all’area in cui si trova la Seacor Power.

In acque poco profonde al largo della Louisiana, Scott Anderson, presidente di Logan Diving and Salvage a Jacksonville, Florida, ha detto: “È sempre scarsa visibilità per qualcuno”. Ha stimato che nell’area in cui il Seacor Power si era ribaltato, la visibilità sarebbe stata a due piedi di distanza anche con l’aiuto dell’illuminazione.

Potrebbero essere necessari fino a due anni prima che il National Transportation and Safety Board raggiunga una decisione finale su cosa è successo a Seacor Power e perché. Ma durante una conferenza stampa di lunedì, il capo di Seacor ha fornito alcune informazioni su ciò che l’azienda sa finora.

La domanda principale era il tempo. Gellert ha detto che mentre ci sono stati avvisi di maltempo, ciò che la barca ha effettivamente incontrato in mare è stato molto peggio del previsto.

Il tempo che avrebbero dovuto incontrare era entro i confini della nave. Il tempo che hanno incontrato è stato oltre le aspettative, per quanto ne sappiamo, in questo momento.

Gellert ha detto che la decisione se andare o meno spetta interamente al capitano, ma ha assicurato che il capitano ha il pieno sostegno della compagnia. Il capitano David Lidditt, 63 anni, era tra i morti.

Era uno dei migliori leader che abbiamo avuto. Ha detto: “Era molto saggio e conservatore”.

L’ufficio del medico legale ha identificato gli altri quattro corpi recuperati: Anthony Hartford, 53 anni, di New Orleans; James Wallingford, 55 anni, di Gilbert, Louisiana; Ernest Williams, 69 anni, di Arnaudville; Warren, 36 anni.

Il Seacor Power è una barca lift. Queste navi hanno tre gambe che possono essere abbassate sul fondo del mare per sollevare la nave dall’acqua e fungere da piattaforma offshore temporanea. Le barche sono spesso utilizzate nell’industria petrolifera offshore. Quando si viaggia, le gambe si alzano dritte in aria.

La storia continua sotto l’annuncio

Gellert ha detto che sembra che le gambe si siano completamente ritratte – il che significa che lungo il percorso e la posizione che ha descritto come la “più vulnerabile” – all’inizio del viaggio, ci sono indicazioni che il capitano stesse cercando di abbassare le gambe quando la nave capovolto.

READ  Mansheen dice che "non è un ostacolo" alle priorità di Biden mentre spinge per una legge sulle infrastrutture più leggera

“Per quanto possiamo osservare, c’era una gamba di circa cinque piedi tirata dallo scafo della nave, il che ci porta a credere che il capitano stesse partendo, cercando di sollevarsi”, ha detto Gellert. Ha detto che ci vuole circa un minuto per spostare le gambe verso il basso di cinque piedi. La nave si è capovolta a una profondità compresa tra i 15 ei 17 metri.

Le newsletter degli aggiornamenti mattutini e degli aggiornamenti serali sono state scritte dalla redazione di Globe, dandovi un breve riassunto dei principali titoli della giornata. Registrati oggi.