Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Calgary rivede le maschere il 5 luglio; Il medico del pronto soccorso afferma che tenere una maschera ha un grande impatto su altre aree della salute

Il consiglio comunale di Calgary esaminerà il mandato delle maschere della città entro il 5 luglio con l’obiettivo di porre fine alle coperture obbligatorie il prima possibile.

Tuttavia, un medico di emergenza a Calgary ha affermato che sono in aumento le ricerche che mostrano significativi benefici collaterali medici del mantenimento della barriera. Questo è in aggiunta ai benefici del COVID-19.

In una riunione del consiglio comunale del 21 giugno, i membri hanno deciso di riportare l’ordine all’inizio di luglio, concentrandosi su ricoveri, vaccinazioni e quando era sicuro farlo.

Universo. Jerome Farkas ha fatto pressioni per la sua cancellazione quando il territorio è passato alla Fase 3 il 1 luglio. Questo non è riuscito a legare 7-7. Sia lui che Kun. Peter DeMong si chiedeva chi avrebbe dovuto pensare quando le cose erano al sicuro.

“Chi sono io, come membro del consiglio comunale, per andare contro il parere del capo dell’ufficiale medico della contea”, ha chiesto Demong.

“Dai. Mi stai prendendo in giro?”

Universo. Jeff Davison si è detto favorevole alla rimozione del mandato della maschera e dato quanto i residenti di Calgary hanno appreso della pandemia negli ultimi 16 mesi.

“Siamo in grado di prenderci cura l’uno dell’altro ed entrare in empatia con i bisogni e i punti di vista dell’altro. Non ci dovrebbe essere vergogna nell’usare le maschere in anticipo. Se vuoi indossare una maschera, fallo”, ha detto Davison.

Risoluzione del Consiglio

Il consiglio ha sentito parlare dei rischi per alcuni residenti e ha delineato le potenziali restrizioni sul transito di Calgary e altre posizioni al chiuso o chiuse. Hanno anche sentito il capo della Calgary Emergency Management Agency, Sue Henry. Ha detto che non ci sono misure specifiche e coerenti per determinare l’abrogazione del mandato della maschera.

READ  Un nuovo studio rileva che esiste solo un'infezione "rivoluzionaria" tra centinaia di persone completamente vaccinate

Il sindaco Nahid Nenchi ha affermato che, a causa della rapida diffusione del vaccino, è fiducioso e ottimista sul fatto che Calgary sarà in grado di allinearsi al piano di riapertura della contea. Semmai, ha detto, la differenza sarebbe questione di due settimane.

“Ci arriveremo quando ci arriveremo e ci arriveremo a luglio”, ha detto Nenchi.

Attualmente, il 29% dei residenti di Calgary ha ricevuto la seconda dose del vaccino e Public Health Canada ha affermato che 75 residenti di Calgary devono ricevere la loro seconda dose prima che Calgary venga dichiarata completamente immune.

Alcuni consiglieri erano preoccupati per i messaggi contrastanti. La contea può porre fine al mandato delle mascherine nella maggior parte delle aree con la riapertura della Fase 3 il 1° luglio.

Universo. Ward Sutherland ha detto che alcune aziende gli hanno detto che si aspettano che gli sponsor si attengano alla contea piuttosto che al mandato della città. Quindi gli imprenditori saranno costretti a prendere una decisione.

beneficio non intenzionale

Eddie Lange, cattedra di medicina d’urgenza e professore di medicina presso l’Università di Calgary, ha studiato gli effetti delle misure di sanità pubblica nel corso della pandemia di COVID-19. Lange e il suo team hanno scoperto che ci sono effetti collaterali positivi delle misure sanitarie oltre a limitare la diffusione del virus COVID-19.

“Questo è enorme perché significa che le misure pandemiche hanno ridotto la gravità della malattia tra centinaia di migliaia di persone”, ha detto Lang.

Lange e colleghi hanno scoperto che dopo le procedure sanitarie COVID-19, c’è stata una significativa riduzione dei ricoveri medici e chirurgici giornalieri attraverso il dipartimento di emergenza della BPCO.

READ  I ricercatori studiano l'efficacia e la sicurezza del vaccino COVID-19 nei pazienti trapiantati

“La BPCO è la terza causa di morte sul pianeta dopo il cancro e le malattie cardiache e la prima causa di ospedalizzazione”, ha affermato il dott. Lang.

Il motivo principale per la riduzione della BPCO sono stati i mandati per le maschere che sono stati messi in atto durante la pandemia di COVID-19. Perché oltre a prevenire il virus COVID-19, previene anche il comune raffreddore, che è ciò che porta alla BPCO.

“Questa non è scienza missilistica, ma se elimini il raffreddore, migliorerai la salute respiratoria delle persone con malattie polmonari croniche. Nessuno si aspettava che se avessimo avuto un’epidemia e mesi di allontanamento fisico e nascosto, avremmo eliminato il raffreddore.”

A causa delle misure COVID-19 che sono state messe in atto e della riduzione dei casi di BPCO. Gli ospedali non erano nervosi quando il COVID-19 ha raggiunto il picco con la seconda ondata.

“Non possiamo gestire la seconda ondata di inondazioni COVID se non abbiamo i letti vuoti normalmente necessari per la BPCO e la polmonite”, ha affermato Lang.

“Abbiamo avuto una risposta straordinaria all’epidemia orchestrata, ma il fatto che non abbiamo dovuto aprire ospedali da campo è stato perché i pazienti con BPCO e polmonite non erano negli ospedali”.

I raffreddori sono particolarmente mortali per gli anziani perché possono degenerare più facilmente in qualcosa di più serio.

“I raffreddori globali sono in realtà il nemico comune degli anziani perché sono quelli che si ammalano di polmonite e BPCO e vengono ricoverati in ospedale e hanno bisogno di ossigeno.

Lang crede che il motivo per cui le persone scelgono di non indossare maschere sia una questione complessa.

READ  Importanti scienziati chiedono ulteriori indagini sulle origini del Coronavirus

“La maschera è un simbolo della nostra oppressione, è un simbolo della nostra prigionia e un promemoria che tutti abbiamo sofferto per la pandemia”.

Cosa c’è dietro l’epidemia?

In futuro, Lang spera che le maschere diventino parte della nuova normalità poiché prevengono molte emergenze mediche come la BPCO e la polmonite.

“Penso che se avessimo una maschera 2.0 che sarebbe completamente trasparente, leggera e confortevole in modo da poter fornire tutta la protezione senza nessuno dei negativi”, ha detto.

Dall’inizio della pandemia, ci sono stati più gruppi online che hanno protestato attivamente contro le misure di salute pubblica che sono state messe in atto. Uno di questi gruppi è Walk for Freedom Alberta con oltre 5.000 follower su Facebook. Anche in un recente sondaggio reddit sull’uso delle mascherine dopo la pandemia, è stato scoperto che su un totale di 1.300 voti, il 42% delle persone non indosserebbe più le mascherine.

La passeggiata per la libertà Alberta a Prince Island Park. Credito immagine: Spencer Yu per Livewire Calgary

Tuttavia, quasi il 58% delle persone ha votato che avrebbe continuato a indossare maschere dopo la revoca delle restrizioni sulla salute pubblica. Uno di loro è Mohamed Shaqloun, che lavora come magazziniere.

“Incontro da 30 a 40 persone al giorno. Le restrizioni andranno sicuramente via, ma non siamo all’obiettivo finale. Non è ancora sicuro indossare la maschera 100, specialmente intorno a persone che non conosci”, ha detto Chaklon.