Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Bruins provano agrodolce chara arrivederci

Domenica i Boston Bruins hanno battuto i Washington Capitals e, come tutte le serie di qualificazioni alla Stanley Cup, si sono conclusi con una serie di strette di mano.

Solo questa linea di stretta di mano ha tirato le corde del cuore più del solito, poiché Zdeno Chara ha abbracciato i suoi ex compagni di squadra dopo quella che probabilmente sarebbe stata la sua ultima partita di NHL.

Shara in qualche modo non ha detto se ha intenzione di provare un ritorno per la campagna 2021-22, ma all’età di 44 anni, non c’è molto che la Hall of Famer possa realizzare in futuro.

Domenica è stata la 200esima partita della partita a eliminazione diretta professionale di Chara, con 150 di loro trascorsi nel costume dei Bruins. Solo altri 20 pattinatori nella storia della NHL hanno giocato 200 partite post-stagione.

“Abbiamo avuto molte battaglie insieme, ed è stato decisamente diverso giocare nella serie di qualificazioni”, ha detto ai giornalisti Patrice Bergeron dopo la partita. “Abbiamo giocato l’uno contro l’altro durante tutto l’anno, il che ci ha aiutato ad abituarci nelle qualificazioni, ma si dice che sia sempre diverso in quel periodo dell’anno”.

I Bruins hanno deciso di abbandonare Chara dalla loro ultima stagione dopo 14 anni e blueliner sta valutando la possibilità di ritirarsi prima di concludere un contratto di un anno con i cappelli.

Shara e Boston saranno sempre in contatto dopo aver vinto la Norris Cup, il premio Leadership di Marc Messier e aver guidato la squadra alla Stanley Cup dieci anni fa.

Il suo effetto su Bruins the Younger non può essere sottovalutato.

READ  Chi continua a consentire a Tom Wilson della Washington Capitals Wing di farlo?

“Le emozioni erano alte”, ha aggiunto David Pasternak. “Non posso crederci abbastanza per quello che ha fatto per me … Era una parte enorme di me quando sono cresciuto come professionista e come persona.”

Morte improvvisa OT? Più come una vita sorprendente per Preds

Sono state necessarie altre due partite consecutive ei Nashville Predators hanno vinto in casa in due drammatiche vittorie consecutive sui Carolina Hurricanes. Il riscaldamento dei Preds dopo 60 minuti è abbastanza in linea con le loro prestazioni alla Bridgestone Arena anche in questa stagione.

Il Nashville ha effettivamente vinto tutte le partite casalinghe della stagione regolare che richiedevano tempi supplementari. Ora, il playoff cinque contro cinque è un animale completamente diverso dal frame di tre terzi di cinque minuti che vediamo nella stagione regolare prima che le partite vengano definitivamente decise ai rigori? Bel momento. Tuttavia, i Pred ora sono 2-0 nelle partite di estensione che richiedono tempi supplementari, quindi i risultati parlano da soli.

Gara 4 È stato Matt Duchenne a completarlo con un solo sforzo di bellezza. Luke Kunin era l’eroe del gioco 5 double-OT quando è stato lasciato spalancato nel portello mentre tornava in gioco dopo aver ottenuto un nuovo ramoscello sulla panchina della sua squadra.

Questa serie, che si svolge in due partite, non è il modo in cui molti si aspettavano che si svolgesse.

Dopo tutto, i tornado erano quasi un favorito tre a uno, ma non è che i perdenti lo fossero totalmente Cancellato dalla speculazione.

Ah, whoops …

Saros batte un lungo record di franchigia … stabilito due giorni fa

Juuse Saros è stato ancora una volta uno dei motivi principali per cui i Predators hanno ottenuto la W, stabilendo un nuovo record per la franchigia per la maggior parte dei parate in un playoff con 58. Il record precedente, beh, Saros è stato stabilito in gara 4 quando ha fermato 52 colpi.

READ  Avalanche si porta in vantaggio per 3-0 e mette i Blues sull'orlo dell'eliminazione

I predatori hanno avuto la fortuna di essere ancora in partita dopo i primi 20 minuti con Carolina che controllava il disco e la velocità di gioco. I tentativi di tiro sono stati un incredibile 38-8 a favore degli uragani dopo un periodo, ma Saros ha concesso un solo gol e ha pareggiato dopo il primo.

Saros è diventato il secondo portiere nella storia della National Hockey League a salvarne 50 o più negli spareggi consecutivi, unendosi a Curtis Joseph che ha compiuto quell’impresa nel 1993 mentre era con i Blues.

Saros ora è in testa alle qualificazioni con 171 salvataggi (42,75 salvataggi a partita) mentre la serie torna a Raleigh in una fondamentale partita a 5.

Nessun Kadri, nessun problema per Avs

Nazem Kadri dà a Colorado Avalanche una profondità invidiosa nel mezzo, ma per ragioni il mondo dell’hockey è ben consapevole che il centro non era disponibile nel suo solito posto tra Jonas Donskoy e Andre Burakowski domenica.

Kadri stava scontando la seconda delle sue otto partite di squalifica per essere stato colpito da un proiettile illegale al difensore del St. Louis Blues Justin Falk. Almeno a breve termine, i colleghi di Qadri sono riusciti a superare la sua assenza.

La striscia vincente in Colorado è stata semplicemente troppo per i Blues. Il trio di Nathan McKinnon, Gabriel Landskog e Miko Rantanen ha segnato un gol e un assist nella vittoria per 5-2 che ha completato la spazzata e ha accumulato nove gol e 24 punti nella serie di quattro partite.

The Avalanche affronterà il vincitore a Las Vegas-Minnesota (i Golden Knights hanno la possibilità di finire quella serie lunedì) ed è qui che lo stile di Kadri potrebbe mancare.

READ  L'Ontario registra 370 nuovi casi di COVID-19, il secondo giorno consecutivo di oltre 200.000 dosi di vaccino

Come avviene attualmente, Kadri potrebbe saltare l’intero secondo round. Potrà tornare a Game 7 se necessario, a meno che non Chiama il mio destino riuscito.

Elliot Friedman di Sportsnet riferisce che Kadri, un frequente offensore per gli standard della lega, sta facendo appello alle sue più recenti sanzioni supplementari. Gary Batman ascolterà l’appello e se Kaderi è insoddisfatto della decisione del Commissario NHL può ricorrere nuovamente contro la decisione a un arbitro indipendente.