Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Boris Johnson è “ansioso” che il virus Covid-19 trovato in India si stia diffondendo nel Regno Unito

I consulenti scientifici del governo britannico si sono incontrati giovedì per discutere l’alternativa tra le crescenti preoccupazioni che potrebbe mettere a repentaglio il piano dell’Inghilterra di revocare tutte le restrizioni legali sui contatti sociali dal 21 giugno.

Johnson ha detto di essere rimasto “cautamente ottimista” sul piano dell’Inghilterra di revocare le restrizioni, ma il suo governo “non esclude nulla”.

La variante, nota come B.1.617, sembra alimentare la seconda ondata di Covid-19 in India e si è ora diffusa in più di 40 paesi, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato B.1.617 una “variante della preoccupazione” questa settimana e ha affermato che alcune prove indicano che potrebbe essere più trasmissibile di altri ceppi.

Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, il Regno Unito ha segnalato più casi del virus B.1.617 e delle sue linee sussidiarie rispetto a qualsiasi altro paese al di fuori dell’India.

La Public Health England ha dichiarato giovedì che i casi della variante sono aumentati da 520 a 1.313 nell’ultima settimana. PHE ha affermato in una dichiarazione che la variante si è diffusa ulteriormente in tutto il nord-ovest ea Londra, dove sono state implementate misure come test mobili, test porta a porta e autobus per i vaccini. Nelle aree più colpite, le autorità sanitarie hanno dichiarato di voler implementare “misure di controllo aggiuntive”, tra cui test rapidi e rintracciabilità nelle aree con un focolaio in aumento.

La dott.ssa Susan Hopkins, Direttore della risposta strategica Covid-19 presso PHE, ha dichiarato nella dichiarazione

L’Inghilterra entra nella seconda fase del suo piano per revocare le restrizioni lunedì, in base alla quale riapriranno i ristoranti interni.

READ  Kim della Corea del Nord: la situazione alimentare è "tesa" a causa dell'epidemia e del tifone | Notizie sulla pandemia del virus corona

Johnson ha dichiarato: “Al momento, esiste una gamma molto ampia di opinioni scientifiche su ciò che potrebbe accadere, ma vogliamo essere sicuri di prendere tutte le misure precauzionali e caute che possiamo intraprendere ora”. “Ci sono un sacco di cose che possiamo fare, non escludiamo nulla”.

Johnson ha promesso: “Entro la fine del mese, sentirete molto di più su come sarà esattamente il mondo dal 21 giugno”.

“Ma come ho detto prima, sono cautamente ottimista su questo. A condizione che questa variante indiana – B.1.617.2 – non decolli come alcune persone temono, penso che le cose possano tornare molto più vicine alla normalità”.

Il ministro britannico James Cleverley ha detto che il governo è in attesa di decisioni “basate su dati e prove” fornite da SAGE.

“Il primo ministro e il ministro della Salute sono sempre stati chiari sul fatto che l’allentamento delle restrizioni che ci consentono di tornare alla vita normale sarà fatto a un ritmo e in modo sicuro, e saremo sempre guidati dai dati”, ha detto a Sky Notizie in anticipo giovedì.