Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Bernal distrugge i suoi rivali per evidenziare il Giro de Italia

Campo Felice, 16 maggio (Reuters) – Econ Bernal ha sconfitto i rivali del Giro d’Italia domenica vincendo la nona tappa di un brutale tentativo finale di spezzare l’attrazione gravitazionale e conquistare il comando della corsa.

Il campione del Tour de France 2019 è arrivato secondo e terzo, sette secondi dietro l’italiano Giulio Chicon e il russo Alexander Vlasov, negli ultimi km di una finale su strada sterrata.

Il prospetto belga Remco Evnepol, tornato a correre nove mesi dopo aver subito lesioni multiple in un incidente al Giro de Lombardia, è arrivato quarto in 10 secondi di velocità.

Il Colombia Bernal, impostato in finale con il ritmo infernale del suo compagno di squadra Enios-Grenadiers Gianni Moscan, ha passato a 300 metri dal traguardo il francese Jeffrey Bouchard e l’olandese Keane Bowman.

Chicone è stato in grado di seguirlo, ma ha rapidamente rotto mentre Bernal volava verso la straordinaria vittoria mentre il detentore di Mikolia Rosa si ritirava dallo sfondo di Atila Walter del terreno ungherese.

Malcolm Burnell ha detto in lacrime dopo la sua prima vittoria di fase in un tour gigantesco alla fine di un viaggio di 158 km da Castell de Sangro. “Non mi aspettavo di essere in quella posizione dopo il tour dell’anno scorso”.

Nel complesso, Bernal, che ha lottato con il mal di schiena da quando ha abbandonato il tour lo scorso anno, è di 15 secondi davanti a Evenpoyal.

Con il campione di doppio Vincenzo Nipali che continua a lottare 15 secondi prima, Vegasov è terzo in 21 secondi, insieme a Chico, capitano della squadra di Trek Sekafredo.

READ  Italia: serie ufficiale, su quale canale, a che ora guardare la partita in streaming?

Walter è sceso al quinto posto in 43 secondi dalla velocità.

Sebbene i divari siano ancora piccoli dopo nove livelli, Bernal vede un taglio sopra gli altri campi.

Lo sloveno Matej Mohorik si è schiantato contro la tappa a circa 40 km di distanza ed è stato portato in ospedale dopo aver girato la testa su un tallone in una discesa.

“E’ stato portato d’urgenza in ospedale in ambulanza per una diagnosi radiologica”, ha detto la sua squadra vittoriana del Bahrein.

“È monitorato secondo i protocolli di commozione cerebrale dell’UCI”.

relazione Julian Britto; Montaggio di Ken Ferris

I nostri standard: Principi della Fondazione Thomson Reuters.