Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Amazon dà la sua impressione dell’esperienza “ambientale” di Alexa.

Ieri, Amazon ha ospitato 3ricerca e sviluppo L’evento annuale di Alexa Live per oltre 900.000 sviluppatori e innumerevoli utenti di dispositivi Alexa. Negli ultimi anni Alexa Live Ci sono stati molti grandi cambiamenti che hanno dipinto il futuro dell’ecosistema Alexa. Alexa Live si unisce a sviluppatori, produttori di dispositivi, startup, imprenditori, giornalismo e analisti per vedere cosa porterà Alexa in futuro per la sua comunità.

Una statistica che Amazon ha rifiutato e che ha attirato la mia attenzione è che una su quattro interazioni con Alexa Smart Home è ora avviata da Alexa piuttosto che dal cliente. Questa statistica rivela la direzione del futuro dell’audio e credo che Amazon abbia realizzato un profitto presentando la sua dichiarazione di visione. È la dichiarazione di visione di Alexa, ha affermato Jeff Blankenberg, il capo dei missionari della tecnologia, “essere un assistente perimetrale che sia proattivo, personale e prevedibile, ovunque per i clienti come dovrebbe essere”. In sottofondo, Alexa è progettato per essere ambient mentre aiuta i clienti in modo naturale e non essere la prossima distrazione. La sfida unica con Alexa è quella di trasmettere e indirizzare le informazioni all’utente dall’inizio alla fine senza compromettere l’atmosfera. Per fare ciò, Amazon afferma che sta lavorando per rendere l’esperienza ambientale di Alexa onnipresente, multimediale e più intelligente.

Porta Alexa ovunque

Amazon ha annunciato funzionalità interattive e coinvolgenti per i clienti (lingua di visualizzazione di Alexa), widget APL e carte abilità premium. I widget APL consentono ai clienti di interagire con i contenuti sulla schermata iniziale attraverso visualizzazioni rapide e autoaggiornanti dei contenuti delle abilità. Le abilità in primo piano consentono agli sviluppatori di posizionare le proprie abilità nella schermata principale insieme a ciò che è già presente nella schermata principale di Echo Show. Queste sono grandi caratteristiche che migliorano l’esperienza multimediale dell’utente e dello sviluppatore. Gli utenti dovrebbero essere in grado di interagire con le competenze utilizzate più di frequente e scoprire nuove competenze in un’interazione fluida sulla schermata iniziale.

Amazon ha annunciato il suo toolkit Nameless Interaction (NFI) al suo evento Alexa Live l’anno scorso e quest’anno ha apportato alcuni grandi miglioramenti al toolkit. Il toolkit aiuta gli sviluppatori a comunicare le proprie competenze agli utenti segnalando o facendo riferimento a una competenza su richiesta dell’utente. Amazon afferma che il toolkit ha potenziato e in alcuni casi raddoppiato il traffico per le competenze utili.

NFI Toolkit ha una nuova funzionalità che consente alle abilità di essere risposte ai comuni detti di Alexa orientati alla scoperta come “Alexa, raccontami una storia” o “Alexa, ho bisogno di un allenamento”. Il Toolkit NFI ha anche una nuova funzionalità per suggerire le abilità personali degli utenti per le abilità ripetitive che gli utenti trovano più utili. Un esempio fornito da Amazon è stato un cliente che chiedeva “Alexa, come si è comportato il Nasdaq oggi?” Risponde: “Hai usato l’abilità CNBC in precedenza. Vorresti usarla di nuovo?” Sottolineo questo esempio perché porta un’esperienza personale e olistica delle abilità senza essere travolgente.

Amazon sta inoltre espandendo la funzionalità Nameless Interactions per supportare la scoperta di ulteriori abilità nelle interazioni che possono utilizzare più abilità. Penso che questa funzione sia un altro ottimo modo per migliorare l’interazione con i clienti e aumentare la rilevabilità.

Un’altra funzionalità interattiva che Amazon ha aggiunto ad Alexa è la funzione Spotlight su Amazon Music. Amazon afferma che ora gli utenti possono comunicare direttamente con i fan caricando messaggi per promuovere nuova musica e interagire con i fan. Amazon ha anche creato componenti di abilità per media interattivi e componenti di abilità per la richiesta di brani che riducono i tempi di interazione con radio, podcast e fornitori di musica e offrono agli utenti modalità di interazione aggiuntive. Gli utenti adoreranno o odieranno queste funzionalità, poiché la maggior parte di loro desidera ascoltare la musica in primo luogo e la musica non è necessariamente un’attività interattiva.

Crea Alexa Multimedia

Amazon ha annunciato nuove API Food Skills che consentono agli utenti di creare e raccogliere rapidamente esperienze di consegna del cibo. Una delle scelte più difficili quando si va a mangiare fuori è decidere dove mangiare. Ottenere offerte e suggerimenti di cibo locale da Alexa dovrebbe rendere l’esperienza molto più semplice per gli utenti e, in alcuni casi, migliore per ristoranti, negozi e servizi di consegna per ottenere prodotti e servizi.

Amazon ha anche due nuove funzionalità che vanno di pari passo: trigger basati su eventi e suggerimenti proattivi. Gli utenti di Alexa possono creare esperienze proattive che motivano le competenze quando si verifica un evento o un’attività. Alexa ha anche migliorato le azioni con attività personalizzate che consentono agli utenti di personalizzare le azioni all’interno delle competenze. Amazon include anche una funzione che consente agli utenti di inviare esperienze che iniziano su un dispositivo Alexa a uno smartphone connesso. Queste funzionalità sbloccano le capacità multimediali di Alexa e penso che gli utenti troveranno Alexa una parte importante delle loro giornate.

Alexa apre anche il rilevamento dei dispositivi per includere ulteriori dispositivi compatibili con Alexa collegati alla stessa rete. Questa funzione consente ai produttori di dispositivi di integrare Device Discovery in altri dispositivi domestici intelligenti per creare una casa connessa. Amazon ha anche aggiornato Alexa Guard per connettersi a dispositivi di sicurezza intelligenti come rilevatori di fumo, monossido di carbonio e perdite d’acqua in tutta la casa che possono quindi inviare notifiche.

Rendi Alexa più intelligente

Amazon afferma di aver raddoppiato la condivisione delle competenze da quando ha reso pubbliche le chat di Alexa. Ha annunciato che sta espandendo Alexa Chats per essere disponibile nella beta pubblica in tedesco, in tutte le lingue inglesi e in anteprima per gli sviluppatori in Giappone. Annuncia inoltre i componenti delle abilità di Alexa per aiutare gli sviluppatori a sviluppare le competenze più velocemente collegando il codice delle abilità di base ai modelli vocali e alle librerie di codici esistenti.

Amazon consente inoltre agli utenti di collegare facilmente i propri account a un prodotto o di un servizio o di registrarsi con Voice Forward Account Linking e Forward Voice Approval. Amazon ha affermato di aver aggiornato la Alexa Skill Design Guide, che codifica le lezioni apprese dagli sviluppatori Amazon e dalla più ampia comunità di sviluppo delle competenze.

Amazon ha incluso altre funzionalità che rendono molto più semplice la creazione di competenze e l’implementazione di servizi e prodotti nell’ecosistema Alexa:

  • Entità di Alexa Consente alle abilità di recuperare informazioni dal grafico delle abilità di Alexa.
  • pronuncia personalizzata Consente agli sviluppatori di aggiungere pronunce personalizzate per i modelli di abilità.
  • Modello del motore di raccomandazione della pronuncia Utilizza l’induzione della sintassi, i convertitori da sequenza a sequenza e il filtraggio dei dati per consigliare parole per le capacità degli sviluppatori.
  • Test di abilità A/B Consente agli sviluppatori di eseguire test A/B e prendere decisioni di lancio basate sui dati.
  • Generatore di servizi e strumento di test Aiuta gli sviluppatori a testare le funzionalità per i test di massa standardizzati.

La cosa fantastica di queste nuove funzionalità è che Amazon si rende conto che non deve fare tutto il lavoro per rendere Alexa intelligente. Amazon deve solo offrire agli sviluppatori gli strumenti e l’opportunità per implementare interazioni intelligenti ed esperienze utente. Penso che questi strumenti diano agli sviluppatori gli strumenti per farlo con successo.

confezione

L’elaborazione ambientale è una delle cose più difficili da eseguire il debug, ma penso che sia la più preziosa a lungo termine. Ci vorrebbero altri cinque-dieci anni di lavoro per realizzarlo su scala globale.

L’evento Alexa Live di Amazon in qualche modo ha portato più dell’evento dell’anno scorso. Una parte importante della creazione di un’esperienza onnipresente, multimediale e intelligente è nelle mani di sviluppatori, produttori di dispositivi, imprenditori e della community di Alexa. Per creare un’esperienza ambientale, Amazon deve creare gli strumenti e le opportunità affinché questi partner possano fare la loro parte.

Amazon crea interazioni senza interruzioni tra competenze e utenti utilizzando schede caratteristiche e API. Offre alle competenze maggiori possibilità di essere interattive e rilevabili con il toolkit NFI. Amazon rende molte interazioni ed esperienze tra gli utenti e Alexa gran parte della giornata delle persone utilizzando API alimentari, trigger basati su eventi e suggerimenti proattivi. Amazon ha reso le competenze più facili e accessibili per gli sviluppatori e penso che l’ecosistema di Alexa, dall’inizio alla fine, possa apprezzarne la fattibilità.

L’ambient computing è “vincente” e Amazon, in base a ciò che ho visto su Live, ci avvicina a quella realtà. È una corsa a due con Google e Amazon sembra essere in testa.

Nota: questo articolo è stato contribuito da Jacob Freeman, la collaborazione Moor Insights & Strategy.

Moor Insights & Strategy, come tutte le società di ricerca e analisi, fornisce o ha fornito ricerche, analisi, consulenza o consulenza a pagamento a molte aziende high-tech del settore, tra cui 8×8, Advanced Micro Devices, Amazon, Applied Micro, ARM e Aruba Networks , AT&T, AWS, A-10 Strategies, Bitfusion, Blaize, Box, Broadcom, Calix, Cisco Systems, Clear Software, Cloudera, Clumio, Cognitive Systems, CompuCom, Dell, Dell EMC, Dell Technologies, Diablo Technologies, Digital Optics, Dreamchain ed Echelon, Ericsson, Extreme Networks, Flex, Foxconn, Frame (ora VMware), Fujitsu, Gen Z Consortium, Glue Networks, GlobalFoundries, Google (Nest-Revolve), Google Cloud, HP Inc. Hewlett Packard Enterprise, Honeywell, Huawei Technologies, IBM, Ion VR, Inseego, Infosys, Intel, Interdigital, Jabil Circuit, Konica Minolta, Lattice Semiconductor, Lenovo, Linux Foundation, MapBox, Marvell, Mavenir, Marseille Inc, Mayfair Equity, Meraki ( Cisco), Mesophere, Microsoft, Mojo Networks, National Machines, NetApp, Nightwatch, NOKIA (Alcatel-Lucent), Nortek, Novumind, NVIDIA, Nuvia, ON Semiconductor, ONUG, OpenStack Foundation, Oracle, Poly, Panasas, Peraso, Pexip, Pixelworks, Plume Design, Poly, Portworx, Pure Storage, Qualcomm, Rackspace, Rambus, Rayvolt E-Bikes, Red Hat, Residio, Samsung Electronics, SAP, SAS, Scale Computing, Schneider Electric, Silver Peak, SONY, Springpath, Spirent, Splunk, Sprint, Stratus Technologies, Symantec, Synaptics, Syniverse, Synopsys, Tanium, TE Connectivity, TensTorrent, Tobii Technology, T-Mobile, Twitter, Unity Technologies, UiPath, Verizon Communications, Vidyo, VMware, Wave Computing, Wellsmith, Xilinx, Zebra, Zeda e Zoho che possono essere citati in blog e documenti di ricerca.

READ  Facebook inizia a lavorare su Metaverse per AR e VR