Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

A una donna italiana sono stati somministrati accidentalmente sei colpi di vaccino COVID-19

Una donna di 23 anni ha ricevuto accidentalmente sei dosi di Pfizer BioNTech Vaccino contro il covid-19 È stata dimessa dall’ospedale dove era stata monitorata per qualsiasi reazione avversa.

La donna è stata gestita Siero All’ospedale Noa in Toscana, nel centro Italia, domenica, ha detto lunedì alla CNN la portavoce dell’ospedale Daniela Giannelli.

Giannelli ha detto che il paziente, che era “in buona salute” e non soffriva di alcuna condizione patologica, era stato ricoverato in ospedale sotto stretta sorveglianza per 24 ore ed è stato dimesso dall’ospedale lunedì.

Un operatore sanitario ha accidentalmente riempito una siringa con un flacone pieno di vaccino, contenente un totale di sei dosi, e non si è reso conto del suo errore se non poco dopo l’iniezione.

“Ha visto cinque siringhe vuote e si è resa conto del suo errore”, ha detto Giannelli.

La portavoce ha detto che i medici continueranno a monitorare la risposta immunitaria del paziente alla “dose massiccia di vaccino”.

Ha aggiunto che la paziente ha diritto a ricevere il vaccino prima degli altri della sua fascia d’età perché è formata nel dipartimento di psicologia dell’ospedale.

Giannelli ha detto che è stata aperta un’indagine interna, aggiungendo che “potrebbe essere stato solo un errore umano, e non certo di proposito”.

All’inizio di aprile il governo italiano ha emanato un decreto che rende obbligatoria la vaccinazione per tutti gli operatori sanitari e di farmacia, con l’obiettivo di tutelare il personale medico, i pazienti e le persone vulnerabili.

Gli operatori sanitari che rifiutano il vaccino saranno riassegnati, ove possibile, a ruoli in cui non sono in contatto con i pazienti. Quando questa non è un’opzione, ora devono affrontare la sospensione non pagata.

READ  Gli oppositori del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu annunciano l'accordo di coalizione

Non è chiaro se il decreto sia costituzionale e molti ritengono che siano probabili future questioni legali sui vaccini.

Dopo mesi di registrazione di alcuni dei più alti tassi di infezione in Europa, l’Italia sta registrando un calo dei numeri di COVID-19.