Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

7 pazienti sono morti di COVID nell’ultimo focolaio ospedaliero a North Van Lyons Gate

Un totale di 36 persone, tra cui 5 dipendenti, alla fine sono state infettate mentre erano in ospedale. L’epidemia è stata dichiarata finita

L’epidemia di COVID-19 del mese scorso al Lions Gate Hospital ha avuto un prezzo pesante.

Vancouver Coastal Health ha confermato che sette pazienti che hanno contratto il virus durante la recente epidemia ospedaliera sono morti di COVID.

In un comunicato stampa, l’autorità sanitaria ha espresso le sue “sentite condoglianze” alle “famiglie, amici e persone care che sono state colpite dall’epidemia di COVID-19 in LGH”.

Un totale di 28 pazienti sono morti per COVID-19 acquisita mentre si trovavano al Lions Gate Hospital in tre focolai ospedalieri separati dall’inizio della pandemia la scorsa primavera.

L’ultima epidemia di COVID-19 al Lions Gate Hospital è stata ufficialmente dichiarata conclusa giovedì, un mese dopo l’inizio.

Le restrizioni legate all’epidemia, che ha colpito due reparti al quarto piano dell’ospedale, sono state revocate il 27 maggio secondo il sito web di Vancouver Coastal Health. Le ali interessate hanno riaperto per ricoveri e trasferimenti.

L’epidemia di COVID al Lions Gate Hospital è iniziata il 28 aprile con 16 pazienti e un membro del personale identificati come positivi al virus, alcuni dei quali sono stati testati asintomatici nel reparto dopo che il virus è stato rilevato per la prima volta.

Il numero di persone infette dal coronavirus mentre erano in ospedale alla fine è salito a 36, ​​inclusi cinque membri del personale ospedaliero.

L’epidemia di COVID è stata la terza a colpire la porta dei Lions dall’inizio della pandemia e ha coinciso con un periodo in cui i letti degli ospedali, compresi i letti di terapia intensiva, erano sottoposti a grave stress a causa del gran numero di pazienti COVID che hanno contratto il virus durante la primavera. La “terza ondata” della pandemia.

READ  iN VIDEO: SpaceX lancia il suo terzo equipaggio con un razzo e una capsula riciclati | iNFOnews

Non c’era alcuna indicazione da VCH sul fatto che nessuna delle persone che hanno contratto il virus in ospedale, incluso il personale, avesse mai ricevuto dosi del vaccino. La maggior parte del personale ospedaliero ha ricevuto le prime dosi del vaccino alla fine di dicembre e all’inizio di gennaio, anche se ci sono stati casi di persone nella Columbia Britannica che hanno contratto il virus anche dopo la vaccinazione.

Dopo la prima identificazione dell’epidemia, i reparti colpiti sono stati chiusi a nuovi ingressi e trasferimenti e tutte le visite non essenziali sono state sospese.

Nella precedente epidemia di COVID al Lions Gate Hospital, a novembre, sono morti 12 dei 59 casi collegati all’epidemia, inclusi 31 pazienti e 28 membri del personale. Questo focolaio è stato annunciato il 24 dicembre.

La precedente epidemia di COVID-19 al sesto e al settimo piano dell’ospedale ad aprile e maggio dello scorso anno ha visto casi confermati in 16 pazienti e 12 membri del personale, provocando nove decessi, tutti tra i pazienti.