Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

2 vaccini Pfizer COVID-19 più efficaci di AstraZeneca contro la variante Delta, affermano i dati – National

due dosi di Pfizer-Biontech Vaccino più efficace contro Delta COVID-19 Variante a due dosi di AstraZeneca Istantanea, indicano i dati osservativi grezzi.

lettera di ricerca. Pubblicato da The Lancet il lunedì, ha esaminato 19.543 casi di COVID-19 e 377 ricoveri tra 5,4 milioni di persone, inclusi 7.723 casi e 134 ricoveri in pazienti con una variante delta, che tendono ad essere più giovani e più ricchi.

Secondo i dati, il “forte effetto del vaccino” non è durato fino a 28 giorni dopo aver ricevuto una seconda dose.

Quattordici giorni dopo aver ricevuto una seconda dose, i ricercatori hanno scoperto che Pfizer era efficace al 92% contro la variante alfa identificata per la prima volta nel Regno Unito e al 79% efficace contro la variante delta, identificata per la prima volta in India. Nel frattempo, il vaccino AstraZeneca offriva il 73% di protezione contro la variante alfa e il 60% contro la variante delta.

La storia continua sotto l’annuncio


Clicca per riprodurre il video:



La Gran Bretagna ritarda la riapertura di quattro settimane a causa della diffusione del delta variabile


La Gran Bretagna ritarda la riapertura di quattro settimane a causa della diffusione del delta variabile

“Questa è una differenza molto importante”, ha affermato il dott. Eric Artes, professore presso il Dipartimento di microbiologia e immunologia della Western University.

Dopo 28 giorni di vaccinazione, ha affermato che c’era “davvero” una differenza nella protezione “di circa il 18%” per il vaccino AstraZeneca, “che non è eccezionale”.

La variante delta è stata rapidamente ampliata in tutto il Canada.

Secondo Health Canada, rappresentano la maggior parte dei casi COVID-19 identificati a marzo e aprile. Global News ha contattato Health Canada per determinare il numero totale di casi di variante delta nel paese finora, ma non ha risposto immediatamente.

READ  Il nuovo rapporto descrive le operazioni di influenza straniera di Pechino in Canada

L’alternativa ha anche minacciato di ritardare i piani di riapertura nel paese e in gran parte del mondo.

Nel Regno Unito, il Primo Ministro Boris Johnson ha prolungato il lockdown di quattro settimane Nel tentativo di limitarne la diffusione.

La storia continua sotto l’annuncio

Leggi di più:

I casi della variante Delta COVID-19 sono in aumento, il che richiede cautela sui piani di riapertura

Raddoppiato il rischio di ospedalizzazione

I dati indicano anche che il rischio di ospedalizzazione tra quelli con la variante delta era il doppio di quello della variante alfa, specialmente nei rispondenti con cinque o più gravi comorbilità mediche.

I ricercatori hanno scoperto che due dosi dei vaccini AstraZeneca e Pfizer erano efficaci nel ridurre i ricoveri tra le persone che avevano il ceppo delta, ma l’efficacia delle iniezioni “sprecava” rispetto a quelle con la variante alfa.

Potrebbero esserci una serie di ragioni per questo, ha affermato il dott. Gerald Evans, presidente della divisione di malattie infettive presso la Queen’s University.

“(Delta) sembra essere una variante che potrebbe causare una forma più grave della malattia, ma diventa molto complessa, principalmente perché molte persone con delta nel Regno Unito, in particolare, non sono immunizzate”, ha detto a Global News .

“Non hanno protezione. Sono più giovani. E in alcuni giovani, ci preoccupiamo di un tipo eccessivo di risposta immunitaria, che potrebbe renderli più malati. Sì, potrebbe essere quella la variante che lo ha causato, ma potrebbe anche essere correlato a la loro età.”

La storia continua sotto l’annuncio


Clicca per riprodurre il video:



COVID-19: la variante Delta probabilmente sarà la variante dominante entro l’estate, i dati mostrano


COVID-19: la variante Delta probabilmente sarà la variante dominante entro l’estate, i dati mostrano

Nonostante le loro scoperte, i ricercatori hanno esortato a non utilizzare i dati per confrontare i vaccini tra loro a causa delle differenze nei soccorritori che hanno ricevuto ciascun tipo di vaccino e delle differenze nella velocità con cui l’immunità si è sviluppata con ogni iniezione.

“Il punto che abbiamo finito per studiare è che hai davvero bisogno di due dosi”, ha detto Omar Khan, professore associato di ingegneria biomedica presso l’Università di Toronto. “Una dose non è sufficiente.”

altro Studio da Public Health England Ha scoperto che due dosi di entrambi i vaccini erano efficaci per oltre il 90% nel tenere le persone fuori dall’ospedale.

Lo studio, pubblicato lunedì, ha analizzato le cartelle cliniche di 14.000 persone che avevano il tipo delta tra il 12 aprile e il 4 giugno.

Con file di Reuters e della stampa canadese


© 2021 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.