Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

11 astronauti e astronauti stipati presso la Stazione Spaziale Internazionale, la più grande “ folla ” da oltre un decennio – Technology News, Firstpost

La popolazione della Stazione Spaziale Internazionale è aumentata a 11 sabato con l’arrivo giubilante della sua terza capsula dell’equipaggio SpaceX in meno di un anno. È la folla più numerosa da oltre un decennio. Tutti gli astronauti – che rappresentano gli Stati Uniti, la Russia, il Giappone e la Francia – hanno potuto toccare lo schermo della telecamera per ricevere una chiamata di congratulazioni dai leader delle loro agenzie spaziali.

“In questa difficile situazione in tutto il mondo, penso che tu abbia portato coraggio e speranza a tutti noi”, ha detto il presidente dell’Agenzia spaziale giapponese Hiroshi Yamakawa del centro di controllo dei voli del suo paese, riferendosi alla pandemia globale.

Una capsula SpaceX riciclata con quattro astronauti a bordo è arrivata alla stazione spaziale il giorno dopo essere stata lanciata dal Kennedy Space Center della NASA. La capsula del drago attraccò indipendentemente con l’avamposto che orbitava a un’altitudine di oltre 420 chilometri sopra l’Oceano Indiano. I cancelli si sono aperti due ore dopo per unire tutti gli undici viaggiatori spaziali.

Dopo che quattro astronauti SpaceX si sono uniti di recente alla Stazione Spaziale Internazionale, ci sono un totale di 11 astronauti e due astronauti a bordo. Credito immagine: TwitterNASA

“Oh uomo, è bello vedere 11 di voi alla stazione”, ha detto l’amministratore facente funzione della NASA, Steve Goerchek. Ha suggerito che questa sarebbe la norma, ora che SpaceX fa volare regolarmente gli equipaggi.

I nuovi arrivati ​​trascorreranno sei mesi sulla stazione spaziale. Sostituiranno quattro astronauti che torneranno sulla Terra nella loro capsula del drago mercoledì per completare una missione di sei mesi. La NASA ha intenzionalmente pianificato un breve intervento in modo che l’equipaggio SpaceX in uscita potesse mostrare i nuovi arrivati ​​in giro.

READ  Tra i casi di Covid-19 completamente vaccinati, le eruzioni improvvise sono più comuni di quanto si pensasse in precedenza: contano?

Sebbene questo sia stato il terzo volo di SpaceX per la NASA, è stato il primo a utilizzare un veicolo che era stato trasportato in precedenza, una parte fondamentale del piano del fondatore e CEO di SpaceX Elon Musk per spingere la luna e Marte. La capsula Dragon è stata utilizzata per il primo lancio dell’equipaggio da SpaceX lo scorso maggio, mentre il razzo Falcon che ha volato venerdì ha sollevato il secondo equipaggio a novembre.

Era la prima volta che due membri dell’equipaggio di SpaceX Dragons erano lì nello stesso momento, praticamente fianco a fianco.

Gli astronauti della NASA Shane Kimbro e Megan MacArthur – il capitano e pilota del Dragon di ritorno – hanno guardato i computer a schermo piatto nella loro capsula durante l’appuntamento mattutino. Avrebbero potuto prendere il controllo se necessario, ma il sistema autonomo ha fatto il suo lavoro, proprio come un’auto a guida autonoma.

Controlla anche la stazione spaziale: Thomas Pesquet della Francia e Akihiko Hoshide del Giappone. Entrambi hanno vissuto lì prima, così come Kembrah. Ma era la prima visita a MacArthur alla stazione. Ha volato nello stesso posto e nella stessa capsula – chiamata Endeavour – come ha fatto suo marito Bob Behnken nella prima missione dell’equipaggio di SpaceX.

Il direttore generale dell’Agenzia spaziale europea, Joseph Ashbacher, ha scherzato sul fatto che la stazione spaziale deve espandersi con così tanto a bordo.

Pesquet – il primo europeo a volare su una capsula commerciale dell’equipaggio – ha notato che la stazione spaziale è cambiata poco dalla sua ultima visita quattro anni fa, con più persone e tipi di veicoli spaziali.

READ  Un nuovo studio rivela che alti livelli di vitamina D potrebbero non proteggere da COVID-19

“Siamo così felici di vedere i nostri amici”, ha detto. “Vorremmo poterlo tenere un po ‘più a lungo, ma nemmeno per molto, perché 11 persone lavorano molto su una stazione spaziale”.

Il record di tutti i tempi è 13, stabilito durante l’era dello space shuttle della NASA.

Gli attuali residenti includono sei americani, russi, giapponesi e un francese. Mercoledì si contrarrà alle quattro, quando tre americani e un giapponese partiranno per casa e le acque cadranno nel Golfo del Messico.

La NASA si è rivolta a società private per fornire stazioni spaziali dopo che le navette sono state ritirate nel 2011. SpaceX ha iniziato a gestire forniture nel 2012, affinando le sue capacità prima di lanciare gli astronauti e porre fine alla dipendenza della NASA dalla Russia. La NASA ha anche assunto Boeing per un servizio taxi, ma la capsula Starliner della compagnia non dovrebbe trasportare astronauti fino al prossimo anno.