Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

10 anni dopo: la coppia cattiva che si bacia a Vancouver sta ancora insieme

Sono passati 10 anni da quando il fotografo di Vancouver Richard Lamm ha scattato migliaia di foto di persone in rivolta per le strade della città dopo Vancouver Canucks perso per Boston Bruins Nel gioco 7 di Finale della Stanley Cup.

Ma di tutte le migliaia di foto scattate quella notte, una spicca sulle altre.

conosciuto come Rivolte di Vancouver che baciano una coppiaLam ha catturato un momento in cui un uomo stava dando un bacio a una donna mentre erano sdraiati in una strada della città con la polizia antisommossa intorno a loro.

L’immagine è stata vista in tutto il mondo, occupando le prime pagine dei principali giornali, siti web e telegiornali.

La coppia, l’australiano Scott Jones e il canadese Alex Thomas, crescono ancora insieme una famiglia a Perth, in Australia.

La storia continua sotto l’annuncio

In quella fatidica notte, erano nel centro di Vancouver a casa di un amico a guardare una partita e stavano tornando a casa quando sono scoppiati i disordini.


Clicca per riprodurre il video:



Celebrazione del decimo anniversario dei disordini della Stanley Cup: uno sguardo indietro


Celebrazione del decimo anniversario dei disordini della Stanley Cup: uno sguardo indietro

Nel tentativo di tornare a casa, si sono imbattuti in un gruppo di agenti di polizia di Vancouver, alcuni in tenuta antisommossa, e sono stati abbattuti dalla polizia.

“Era una situazione molto difficile. La polizia ci ha buttato a terra, ci hanno picchiato per cercare di andare avanti e poi alla fine si sono trasferiti”, ha detto Jones a Global News. “Ma non ci ho pensato davvero, l’ho solo baciata per calmarla».

READ  Nate Diaz sente che stava per finire Leon Edwards a UFC 263: "Nel mondo reale, questa lotta è una conclusione"

Thomas ha detto che era in preda al panico in quel momento e Jones stava cercando di calmarla.

“Ero così esausta a quel punto, ed ero così spaventata e preoccupata”, ha detto. “Sono appena caduto dal pavimento, quindi non penso di aver pensato a quanto fosse fino a dopo il fatto.”

La storia continua sotto l’annuncio

Leggi di più:

Guardando indietro: 5 anni dai disordini della Stanley Cup

Essendo cresciuta a Vancouver, Thomas ha detto di non aver mai visto niente di simile alle rivolte prima.

“Mentre ho sentito parlare delle rivolte (nel 1994), non avevo esperienza (con lei)”, ha detto. “Non ci sono rivolte a Vancouver”.

“Ho trovato davvero difficile immaginare che una città come Vancouver potesse finire in questa situazione”.

La coppia non sapeva nemmeno di essere diventata virale finché qualcuno non li ha taggati su Facebook.


Clicca per riprodurre il video:



Rivolte della Stanley Cup a Vancouver: 10 anni dopo


Rivolte della Stanley Cup a Vancouver: 10 anni dopo

L’immagine è stata ora utilizzata nel marketing e nelle campagne di prodotti in tutto il mondo.

Sebbene di proprietà di Getty Images, poiché la coppia nella foto è identificabile, chiunque desideri utilizzarla deve ottenere il permesso di Thomas e Jones.

La storia continua sotto l’annuncio

“Una volta che i nostri nomi sono stati associati a quelle persone nella foto, volevamo avere qualche opzione per parlare con le persone se sarebbe stato usato per scopi commerciali”, ha detto Thomas.

Leggi di più:

Riassunto del podcast di Dark Poutine: le rivolte della Vancouver Stanley Cup

Lamm ha incontrato il duo prima che lasciassero Vancouver per parlare di quel momento. Si tengono in contatto di tanto in tanto.

“Conserviamo (una copia) in casa nostra, e poi ho anche un pub a Fremantle e ce l’abbiamo anche lì”, ha aggiunto Jones.

Thomas ha detto che la foto non è apparsa molto ora, 10 anni dopo, ma era una parte importante delle loro vite. “Non guardiamo indietro negativamente”, ha aggiunto.

“(L) ha appena visto una giustapposizione perfetta.”

La polizia antisommossa cammina per strada mentre una coppia si bacia il 15 giugno 2011 a Vancouver, in Canada. Vancouver è scoppiata in disordini dopo che la squadra di hockey di Vancouver ha perso i Canucks in Game Seven delle finali della Stanley Cup.

Rich Lam / Getty Images

La coppia ora ha una figlia di tre anni e possiede una birreria artigianale a Perth berborio.

La storia continua sotto l’annuncio

Thomas segue ancora Vancouver Kancock e spera che se vincono la Stanley Cup, un’altra coppia possa essere allargata ma in un ambiente cerimoniale, non sdraiata sul pavimento.

Leggi di più:

I Calgary Flames concludono la loro regolare stagione di hockey su ghiaccio sconfiggendo i Vancouver Canucks 6-2

“Non abbiamo mai visto questo genere di cose prima, abbiamo visto solo due cose diventare virali”, ha aggiunto Jones.

“Ci siamo lasciati giorni dopo che è successo. Quindi abbiamo lasciato tutto alle spalle, ma ovviamente, per i cittadini di Vancouver, ci sono stati molti calcoli dopo quello che è successo.”


Clicca per riprodurre il video:



Ricordi di come finirono le rivolte della Stanley Cup nei Canucks


Ricordi di come finirono le rivolte della Stanley Cup nei Canucks

© 2021 Global News, una divisione di Corus Entertainment Inc.